Presentata ‘IF’, la App di infomobilità di Palazzo Vecchio

IF

🔈Firenze, presentata in Palazzo Vecchio, ‘IF’, Ia App ufficiale del Comune di Firenze per informare i cittadini sulla mobilita cittadina.

IF dovrebbe mettere a disposizione dei cittadini e di coloro che si muovono in città informazioni su tutti gli aspetti della mobilita pubblica, come bus, tram, treni e di quella privata come parcheggi, ricarica elettrica, sharing, etc.

Attraverso Ia piattaforma saranno infatti veicolate informazioni certificate dal Comune di Firenze, come ad esempio cantieri stradali, variazioni alla viabilità in occasione di eventi programmati o imprevisti, incidenti, news, allerte, etc.

IF è un progetto presentato nell’ambito della Settimana europea della mobilità, iniziativa della Commissione Europea per la promozione della mobilità urbana sostenibile, a cui il Comune di Firenze ha aderito anche quest’anno.

La nuova App, finanziata con i Fondi europei nell’ambito del programma PON Metro, è stata mostrata in Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella, dall’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti e da Filippo Severi, amministratore di Phoops, la società che ha sviluppato la App.

“IF è molto più di una App. È un progetto innovativo a livello europeo che non esiste così declinata in nessun’altra città  e che servirà ai fiorentini per orientarsi in maniera capillare sulla mobilità cittadina – ha detto il sindaco Nardella – È uno strumento interessante perché consentirà agli utenti di essere allo stesso tempo destinatari delle informazioni e soggetti attivi, che contribuiscono a gestire il sistema della mobilità della nostra città”.

Anche l’assessore Giorgetti ha sottolineato l’aspetto innovativo dell’App IF: “I cittadini potranno impostare i percorsi per esempio casa-lavoro sulla base delle preferenze personali e avere le informazioni in caso di cantieri programmati, incidenti e via dicendo. Ma anche gli orari del trasporto pubblico, dei treni, la localizzazione dei mezzi in sharing, i posti liberi nei parcheggi di struttura per facilitare l’intermodalità. Si tratta sicuramente di un passo avanti molto importante di conoscenza di quello che accade sulle strade cittadine ma anche un’occasione per i un’occasione per costruire insieme la mobilità di domani. Siamo consapevoli che abbiamo concentrato moltissime informazioni in una sola App – ha concluso l’assessore –, ma la sperimentazione serve anche a testare il funzionamento e la facilità di utilizzo da parte dei cittadini”.

In dettaglio la mobile App è uno degli strumenti di una piattaforma più ampia che servirà all’Amministrazione per gestire in maniera integrata tutti gli aspetti della mobilità urbana. IF mette a disposizione dei cittadini e di coloro che si muovono in città informazioni su tutti gli aspetti della mobilità pubblica (bus, treni, tram…) e privata (parcheggi, ricarica elettrica, sharing…). Attraverso la piattaforma sono veicolate informazioni ‘certificate’ dall’Amministrazione comunale, quindi affidabili, certe e tempestive: cantieri stradali, variazioni alla viabilità in occasione di eventi programmati o inaspettati (es. incidenti), news, allerte e altro ancora. La grande novità introdotta da IF, rispetto alle App di infomobilità presenti sul mercato, è che è l’unica App del genere in Italia ad avere le ordinanze relative ai cantieri georeferenziate emesse dal Comune.

La piattaforma IF si distingue dalle applicazioni mobile tradizionali e di mercato fornendo un servizio efficiente e su misura e offrendo un punto di accesso personalizzato ai servizi di mobilità urbana per gli utenti abituali,quelli cioè che si spostano regolarmente tutti i giorni dentro la città per motivi di studio o lavoro: l’utente crea il suo profilo, seleziona i suoi preferiti (per esempio il percorso casa-lavoro), riceve notifiche personalizzate in base alle sue abitudini (per esempio modifiche alla viabilità nel suo quartiere o lungo il suo percorso abituale), consulta gli orari dei mezzi pubblici in tempo reale e programmati, valuta le soluzioni di viaggio migliori pianificando il suo viaggio.

Chi entra nella comunità degli utenti della mobilità avrà il proprio profilo che consentirà alla piattaforma di sfruttare le potenzialità di personalizzazione dei servizi fidelizzando l’utente: l’amministrazione disporrà così di uno strumento per conoscere meglio i cittadini, monitorare le loro abitudini ed esigenze di mobilità sulla base delle quali progettare poi interventi volti al miglioramento ed alla sostenibilità dei servizi offerti, in risposta ai bisogni rilevati.

IF è uno strumento per condividere il modello di mobilità della città: l’applicazione è stata progettata in modo tale da consentire all’amministrazione di promuovere e incentivare la mobilità sostenibile proponendo all’utente soluzioni di trasporto alternative a quelle utilizzate correntemente, rendendo l’utente consapevole delle sue abitudini di trasporto (stima di CO2 emessa, calorie consumate etc…) e, nella seconda fase del progetto, premiandolo nel caso modifichi i suoi comportamenti a favore di soluzioni più virtuose.

Ogni utente potrà partecipare attivamente a rendere migliore la mobilità in città attraverso feedback geolocalizzati (segnalazioni, suggerimenti e richieste): la mobilità diventerà così patrimonio e responsabilità di tutti.

Per partecipare alla sperimentazione è sufficiente registrarsi su http://www.comune.fi.it/if

Per i primi 60 tester che si iscriveranno presso l’Infopoint della Settimana Europea della Mobilità è previsto un premio sostenibile. L’appuntamento è a Palazzo Vecchio, Cortile della Dogana, domani 18 settembre (dalle 10 alle 13), giovedì 19 settembre (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17) e venerdì 20 settembre (dalle 10 alle 13).

Terminata la fase sperimentale, la App sarà disponibile per tutti gli utenti sugli store Google e Apple.

IFGimmy Tranquillo ha intervistato l’Assessore alla mobilità del Comune di Firenze Stefano Giorgetti:

avatar