Positivo operatore non vaccinato, in quarantena tutto il reparto ospedale

covid

Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze, un operatore sociosanitario non vaccinato è risultato essere positivo, di conseguenza dalla tarda serata di mercoledì tutto il reparto di medicina B dell’ospedale del Mugello è stato messo in quarantena.

Mercoledì sera subito dopo il risultato positivo del test, il reparto con i 22 pazienti ricoverati è stato trasformato in reparto bolla con l’adozione delle consuete misure di isolamento. Sette dei pazienti sono stati in parte trasferiti in altre strutture di ricovero, in parte in albergo sanitario e qualcuno è potuto tornare a casa. I 15 pazienti rimasti sono ora monitorati in isolamento.

A rendere noto il caso positivo all’interno dell’ospedale, è la Asl Toscana centro. “Stiamo gestendo la situazione in sinergia con la rete ospedaliera – spiega la direttrice sanitaria dell’ospedale, Claudia Capanni -. In ospedale stiamo cercando nuovi spazi adeguati per questi pazienti in modo che la riorganizzazione ci consenta di destinare nuovamente il reparto di Medicina B all’accoglienza dei pazienti no Covid”.

L’ospedale del Mugello è stato scelto come struttura strategica dell’Azienda per la gestione di tutta la chirurgia no Covid. Da giorni da altri ospedali dell’Azienda stanno arrivando a Borgo San Lorenzo pazienti no Covid. L’attività chirurgica sia di urgenza che programmata, si spiega, prosegue regolarmente.

Un caso analogo era stato segnalato ieri a Pisa, dove un’infermiera che aveva scelto di non vaccinarsi ed che era in servizio nel reparto di pediatria dell’ospedale cittadino, era risultata positiva al Covid-19. Ed anche in quel caso l’ospedale pisano si era trovato costretto a riorganizzare le degenze in modo da poter continuare a svolgere l’attività ospedaliera in sicurezza.

0 0 votes
Article Rating
guest
4 Commenti
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni
Gianni
1 anno fa

Licenziare senza se e senza ma. L inail riconosce il covid come infortunio o malattia sul lavoro, quindi chi non usa il vaccino che è un presidio di sicurezza va licenziato come l operaio che si rifiuta duli usare le scarpe antinfortunistiche o il casco

Piet
Piet
1 anno fa
Reply to  Gianni

Anche chi si “vaccina” per il covid può ammalarsi e può contagiare. Quindi, per cortesia, si autolicenzi lei dal fare tali considerazioni. Grazie anticipate.

Marco
Marco
1 anno fa

Guarinooooooooo
Ora che ci dici ?

lorenzo
lorenzo
1 anno fa

Abituiamoci sempre più a questo tipo di notizie. Mi pare che la direzione nella quale andiamo in questo momento sia di additare chi non si vaccina. Qualche capro espiatorio serve sempre…