Pitti chiude oggi i battenti, circa 4.900 compratori presenti

Pitti
Pitti chiude oggi i battenti, circa 4.900 compratori presenti
/

Firenze, Pitti Uomo e Pitti Bimbo chiudono i battenti e come di consueto l’organizzazione condivide i dati sull’affluenza: circa 4.900 compratori presenti, di cui circa il 30% da una sessantina di paesi esteri.

In podcast l’intervista a Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, a cura di Gimmy Tranquillo.

Contando anche le altre categorie di visitatori (agenti, rappresentanti, fornitori, giornalisti, ospiti) il numero complessivo di presenze dovrebbe attestarsi intorno alle 8mila unità. In particolare, a Pitti Uomo, questi sono i primi dieci paesi esteri per affluenza compratori: Olanda (134 buyers), Francia (134), Spagna (123), Germania (118), Gran Bretagna, Svizzera, Belgio, Turchia, Usa e Russia. Buoni risultati dai paesi del nord Europa (Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia per un totale di 60 buyers) e da segnalare alcune presenze di qualità anche da Cina, Giappone, Corea del Sud e Cina Hong Kong.

“Siamo felici per come sono andate le cose in Fortezza da Basso da martedì a oggi” dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, che ringrazia le aziende espositrici, i compratori italiani ed esteri “che hanno deciso di muoversi e viaggiare in un momento particolarmente complicato e lo hanno fatto con lo spirito giusto, prudenti ma sereni e determinati”, i collaboratori, gli allestitori, i servizi cittadini, i ristoranti, gli alberghi,

Firenze. È stato un appuntamento giusto e andava fatto: ci siamo tutti meritati questo Pitti”, conclude. In mostra 548 collezioni di moda maschile (quasi il 30% dall’estero) a Pitti Immagine Uomo 101 e 170 a Pitti Bimbo 94.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments