Pisa: seminario su donne e progresso scientifico al Sant’Anna

Pisa S anna
foto d'archivio

Verso una nuova concezione della donna attraverso il suo impegno nel mondo della ricerca scientifica e della tecnologia, per valorizzarne ancora di piu’ le qualita’ e la capacita’: in occasione della giornata internazionale della donna, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa- attraverso il Comitato unico di garanzia per le pari opportunita’ e il benessere dei lavoratori (Cug), in collaborazione con l’Associazione nazionale Rosa Digitale- organizza il seminario “Mamme digitali o scienziate: l’irresistibile fascino del cervello delle donne!”, in programma giovedi’ 7 marzo (inizio ore 16.00, aula magna), con la partecipazione del rettore Pierdomenico Perata.

In apertura, sono previsti i saluti di Gaetana Morgante, professoressa di Diritto Penale all’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e di Enza Spadoni, tecnologa all’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, rispettivamente presidente e componente del Cug, e di Marina Belli, referente nazionale di Rosa Digitale”.

L’obiettivo del seminario e’ valorizzare il merito e sottolineare l’impegno della donna nella “societa’ tecnologica”, attraverso un dialogo tra Anna Loretoni, professoressa di Filosofia politica all’Istituto Dirpolis (Diritto, politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna, con la giornalista scientifica dell’agenzia Ansa Enrica Battifoglia e con l’imprenditrice tecnologica Darya Majidi, chiamate a confrontarsi sui loro nuovi libri dedicati all’universo femminile. Enrica Battifoglia presenta “Rita Levi Montalcini – L’irresistibile fascino del cervello”, affascinante viaggio nella vita della grande scienziata, dalle leggi razziali fino al Nobel per la Medicina nel 1986 con la sua “molecola meravigliosa” che spiega il sistema nervoso come quello endocrino e immunitario, perfino in grado di far luce su fenomeni quali l’innamoramento.

Darya Majidi presenta invece “Donne 4.0 – Riflessioni di una imprenditrice e mamma digitale nata nel 1968”, per invitare le donne, soprattutto quelle giovani, a rendersi in grado di padroneggiare le nuove tecnologie.

“Cuore”, “Coraggio” e “Competenze distintive” sono le sue “3C” per garantire “risultati straordinari” e contribuire alla “creazione di un mondo nuovo”. Cosi’ in un comunicato la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

avatar