Pisa: maxisequestro della Guardia di Finanza, una persona denunciata 

inchiesta bancarotta

La Guardia di Finanza di Pisa ha intercettato e sequestrato, prima dell’arrivo della merce nei punti di smercio, più di 800 capi di abbigliamento e accessori con marchi falsi di famose case di moda.

Tra i prodotti sequestrati dalla Guardia di Finanza sono stati rinvenuti, oltre ai capi di abbigliamento, anche profumi, abilmente imitati, sia nelle confezioni, che nelle fragranze: il piano ha interessato le principali direttrici del traffico verso il litorale pisano e una persona è stata denunciata.

“Dall’inizio dell’anno – spiega una nota delle fiamme gialle – solo in provincia di Pisa sono stati oltre 10mila i prodotti illeciti sequestrati dai finanzieri. Ma per arginare efficacemente questa grave forma di illegalità, che danneggia il mercato, sottrae opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole, non è sufficiente la sola attività repressiva, ma occorre  anche – conclude la nota della Guardia di Fiananza – una cultura della legalità tesa a prevenire i fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo commerciale con frequenti incontri nelle scuole e aderendo a iniziative di sensibilizzazione promosse dalle associazione dei commercianti”.

Commenta la notizia

avatar