Pisa, azienda premiata da Agenzia Onu Rifugiati

unhcr azienda

‘Per lavoro e inserimento di richiedenti asilo’, l’azienda ha guadagnato il logo Unhcr.

L’Agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr) ha conferito all’azienda agricola Biocolombini di Crespina (Pisa) il logo Welcome – Working for refugee integration per l’anno 2018, assegnato alle aziende che si sono distinte per aver effettuato nuove assunzioni di beneficiari di protezione internazionale o comunque avranno favorito il loro concreto inserimento lavorativo e sociale, ed imprese che ne avranno incoraggiato la nascita di attività di autoimpiego. Lo rende noto la Coldiretti di Pisa insieme all’azienda. La cerimonia di conferimento si svolgerà domani a Milano, presso la sede di Assolombarda.

Il progetto con cui la Biocolombini ha partecipato alla selezione, spiega una nota, ha riguardato l’attivazione di una serie di tirocini formativi con persone richiedenti asilo e, per alcuni di essi, la successiva assunzione. L’azienda conta circa 40 ettari di terreno, tutti certificati biologici, e nel 2018 ha dato lavoro a 25 dipendenti, di cui due richiedenti o beneficiari di protezione internazionale. Nello stesso anno ha inoltre registrato nove nuovi inserimenti lavorativi, di cui quattro hanno riguardato beneficiari di protezione o richiedenti asilo per i quali è stato attivato un tirocinio formativo non curriculare per soggetti svantaggiati.

“Come azienda vogliamo continuare a investire sul lavoro con e per i richiedenti asilo – dichiara Alessandro Colombini, amministratore di BioColombini -. Ma non è stato facile ottenere questi risultati. Per questo il riconoscimento dell’Unhcr è per noi fonte di grande orgoglio ma anche di consapevolezza e responsabilità. Crediamo infatti che il logo debba essere uno strumento utile anche per le altre aziende del territorio e per le istituzioni”. La burocrazia rende però i percorsi molto più lenti e complessi”.

avatar