Omicidio Niccolò Ciatti: Farnesina, principale accusato consegnato all’Italia

Niccolò Ciatti
Niccolò Ciatti

Omicidio Niccolò Ciatti: sarà consegnato all’Italia  Rassoul Bissoultanov, il cittadino ceceno accusato di aver ucciso Niccolò Ciatti quattro anni fa in una discoteca in Spagna. La notizia è stata diffusa ieri sera con una nota del ministero degli Esteri. L’autorizzazione alla consegna fa seguito ad un mandato di arresto europeo, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma nel 2020.

Verrà presto estradato dalla Germania in Italia il giovane russo di origine cecena, Rassoul
Bissoultanov, ritenuto uno dei responsabili del brutale pestaggio del ventiduenne fiorentino Niccolò Ciatti, morto il 13 agosto del 2017 in Spagna dopo essere stato picchiato mentre era in una discoteca di Lloret de Mar. Soddisfatta la Farnesina per la decisione delle autorità tedesche di consegnare Rassoul alla giustizia italiana, come hanno chiesto in tutti questi anni i familiari di Niccolò.

“La Farnesina esprime grande soddisfazione per la decisione delle Autorità giudiziarie tedesche in merito alla consegna alle Autorità italiane del cittadino russo di origine cecena Rassoul Bissoultanov, ritenuto responsabile del brutale assassinio del giovane connazionale Niccolò Ciatti, avvenuto il 13 agosto 2017 in Spagna“. E’ quanto si legge in una nota del Ministero degli Esteri. “L’autorizzazione alla consegna -prosegue la nota- fa seguito ad un Mandato di Arresto Europeo, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma nel 2020, sulla base del quale le Autorità tedesche hanno proceduto il 3 agosto scorso all’arresto nel loro territorio nazionale del cittadino russo”. “I costanti contatti delle Ambasciate a Berlino e Madrid con le rispettive Autorità locali hanno consentito di conseguire questo importante risultato, fondamentale per evitare che l’accusato possa sottrarsi alla giustizia”, conclude la Farnesina.

“L’estradizione in Italia e la detenzione in carcere è l’unico modo per impedire la fuga di questo assassino, fuga tentata il 3 agosto 2021 dopo aver ottenuto da un giudice spagnolo un permesso per recarsi a Strasburgo per ritirare dei documenti, ma chissà perché era già in Germania….. dare la libertà ad un vero assassino è vergognoso…”. Lo scrive stamani su Fb Luigi Ciatti, riguardo all’estradizione accordata dalla Germania all’Italia per uno degli imputati dell’omicidio del figlio.

“La Germania ha deciso di consegnare alle autorità italiane il cittadino russo di origine cecena Rassoul Bissoultanov, ritenuto responsabile del brutale assassinio di Niccolò Ciatti, avvenuto il 12 agosto 2017 in Spagna. Un passo molto importante verso la ricerca di giustizia che da sempre la famiglia di Niccolò e la comunità di Scandicci tutta, sta ricercando ormai da oltre 4 anni. Davvero speriamo che ora si possa finalmente celebrare il processo per l’accertamento delle responsabilità”. Lo afferma Sandro Fallani, sindaco di Scandicci (Firenze), dove abita la famiglia Ciatti.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments