Omicidio Diene: targa su Ponte Vespucci in ricordo di Idy 

diene

Lo ha deciso oggi la giunta di Palazzo Vecchio dando il via libera alla proposta, per ricordare Diene, presentata dall’assessore alla toponomastica Andrea Vannucci, a seguito di una mozione approvata in Consiglio comunale.

Una targa sul ponte Amerigo Vespucci ricorderà a Firenze l’ambulante senegalese Idy Diene, ucciso il 5 marzo scorso a colpi di pistola dal pensionato Roberto Pirrone.

“Questo è un modo per ricordare Idy e testimoniare ancora la vicinanza dell’Amministrazione a chi ogni giorno piange la sua scomparsa – ha commentato l’assessore Vannucci – La targa sul ponte Vespucci contribuirà a mantenere la memoria di un evento tragico che ha colpito la città di Firenze”.
Pirrone dopo l’arresto aveva detto alla polizia di esser uscito di casa con la pistola con l’intenzione di suicidarsi, a causa di problemi economici, ma poi di aver, invece, cambiato intenzione decidendo di riversare la sua frustrazione sparando al primo passante che avrebbe incontrato sulla sua strada.

Pirrone ha escluso fin dall’ inizio qualsiasi motivo razziale, affermando che lo stress per i debiti e le liti in famiglia, dovute ad un sopravvenuto disagio economico avevano costituito il contesto che ha portato l’ex tipografo a decidere di suicidarsi e poi, cambiando intenzione, ad uscire di casa armato di pistola sparando per uccidere, così da finire in carcere e liberarsi in questo modo dalla pressione dei creditori.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments