Lun 15 Apr 2024

HomeToscanaPoliticaNardella, parlerò a Salvini di tramvie e sicurezza

Nardella, parlerò a Salvini di tramvie e sicurezza

Firenze, nella giornata di oggi il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, e vicepremier, Matteo Salvini, è atteso nel capoluogo toscano per un incontro. Durante l’evento odierno il sindaco Dario Nardella parlerà di tre temi: tramvie, casco obbligatorio per i monopattini, e sicurezza stradale.

“Vorrei fare il punto sui temi che abbiamo sempre trattato nella nostra città – ha detto Nardella a margine di un evento a Firenze – innanzitutto le tramvie. Per me restano la priorità assoluta per lo sviluppo infrastrutturale della città, per il trasporto, per i servizi ai cittadini, anche per la lotta all’inquinamento. Mi auguro che il ministro Salvini confermi l’appoggio ed il sostegno del Governo sulla realizzazione delle linee tramviarie”. Nardella ha poi aggiunto di voler “parlare con il ministro anche di argomenti che lui stesso ha messo all’ordine del giorno, penso al casco obbligatorio per i monopattini. Ho accolto con favore la sua posizione in merito alla necessità di una norma per il casco obbligatorio perché sapete che da almeno due anni il Comune di Firenze è in prima linea per questa battaglia di sicurezza stradale”.

“Per noi il casco sui monopattini è una misura opportuna – ha aggiunto -, l’abbiamo introdotta con le ordinanze che pero’ sono state puntualmente annullate dai giudici amministrativi in ragione del fatto che manca una norma nazionale. Se il ministro Salvini è davvero intenzionato ad andare avanti, seppure siamo su posizioni politiche diverse, io metto al centro gli interessi e la salute dei cittadini e la sicurezza stradale“. Il terzo punto, ha continuato Nardella, “è proprio il tema della sicurezza stradale. Da quando io sono sindaco abbiamo avuto più di 20mila feriti e 97 morti. È un bollettino di guerra questo, è inaccettabile, occorrono misure più incisive sul fronte della sicurezza stradale ed anche in questo noi siamo pronti a mettere a disposizione la nostra esperienza e le nostre proposte. Sono solo dei punti che toccheremo, poi vedremo anche di cosa vorrà parlare il ministro”.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"