Multiutility Toscana, approvata delibera dalla Giunta comunale Firenze

Multiutility Toscana

Firenze, la Giunta Comunale di Firenze dà il via libera formale a Multiutility Toscana. Con una delibera dell’assessore al bilancio e partecipate Federico Gianassi approvata nel corso dell’ultima giunta.

In una nota di Palazzo Vecchio si legge che ha preso ufficialmente forma la Multiutility Toscana che prevede la fusione per incorporazione in Alia delle partecipazioni detenute in Publiservizi, Consiag e Acqua Toscana, società partecipate dai Comuni delle province di Firenze, Prato e Pistoia. La delibera sarà presto discussa in Consiglio comunale.

Il Progetto Multiutility, alla quale Firenze partecipa con altri 66 comuni della Toscana centrale, dà il via al processo di fusione per incorporazione (previo il conferimento delle partecipazioni di Firenze in Toscana Energia e di Pistoia in Publiacqua), con l’apertura di un procedimento di aumento di capitale destinato a terzi per favorire l’entrata di altri soggetti toscani nel progetto, e di aumento di capitale per la quotazione in borsa dell’azienda con il mantenimento di almeno il 51% nelle mani dei Comuni che deterranno tali partecipazioni in una holding pubblica.

“Auspichiamo che si arrivi presto con tutti gli altri comuni coinvolti – afferma il sindaco Dario Nardella – all’approvazione degli stessi atti, in modo da mettere in condizione i consigli di amministrazione delle società coinvolte di avviare la procedura per la creazione della holding. Si tratta di un percorso complesso e difficile ma di vitale importanza, soprattutto alla luce della grande crisi energetica che il paese e le città stanno attraversando”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments