Montecatini: terme, è ‘giallo’ su assegno per cauzione

MONTECATINI
Foto Regione Toscana

Montecatini: c’è un “giallo” legato a un assegno che ‘aleggia’ sulla vicenda delle Terme. Tra i requisiti richiesti per partecipare alla gara per l’acquisizione della maggioranza delle quote della società, infatti, c’era anche la presentazione, come cauzione, di un assegno circolare da 100mila euro.

MONTECATINI (PISTOIA) – Assegno del quale ancora manca la certezza del versamento da parte della società britannica International Tax Advisors Limited che ha presentato l’offerta di acquisto.
La questione, come riporta oggi La Nazione, è stata sollevata in consiglio comunale, durante la seduta di martedì sera, dal presidente della commissione società partecipate Simone Magnani (M5s) che ha chiesto al sindaco Luca Baroncini se l’assegno fosse effettivamente presente nell’unica proposta fatta arrivare alla società termale (a oggi partecipata al 100% da Comune di Montecatini e Regione Toscana) da parte di International Tax Advisors Limited.

Il sindaco ha replicato che la procedura è ancora aperta, che l’amministratore unico delle Terme sta valutando tutta la documentazione presentata e che i soci pubblici si esprimeranno quando questa fase sarà definitivamente conclusa. Delle tre manifestazioni d’interesse pervenute una sola, quella della società britannica, era infatti stata ritenuta idonea.

Non ammesse ad ottobre altre due proposte a causa, come spiega l’amministratore unico della società Alessandro Michelotti, di una «documentazione non conforme».

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments