Lun 27 Mag 2024

HomeMusicaConcertiMixité: la rassegna dedicata alla musica del mondo continua con Nadir Trio

Mixité: la rassegna dedicata alla musica del mondo continua con Nadir Trio

Domenica 14 aprile alle ore 19.00 al PARC Performing Arts Research Centre di Firenze, a cura di Toscana Produzione Musica torna Mixité la rassegna dedocata alla musica del mondo. In scena Nadir Trio. Lo storico membro degli Area, Ares Tavolazzi sarà sul palco insieme a Elias Nardi e Emanuele Le Pera per creare un ponte tra sound del mondo arabo e jazz!

Continua Mixité – Suoni e voci di culture antiche e attuali, la rassegna di musica dal vivo che esplora il sound globale firmata Toscana Produzione Musica (TPM).

Domenica 14 aprile dalle 19.00 sul palco Nadir Trio, una ormazione composta dallo storico membro degli Area Ares Tavolazzi al basso, Elias Nardi all’oud (liuto arabo) ed Emanuele Le Pera alle percussioni. La band porta avanti una personale ricerca musicale, creando un ponte tra il sound del vicino e medio Oriente e quello del jazz. L’originale impasto sonoro che scaturisce dalle avvolgenti melodie e dalle ritmiche trascinanti tipiche del repertorio arabo-ottomano classico è arricchito dai personali arrangiamenti di danze sacre del compositore e filosofo armeno Gurdjieff e dalle composizioni originali dei musicisti, lasciando ampio spazio all’improvvisazione, elemento cardine di entrambe le culture.  Info: ingresso 10€, ridotto 7€, prevendite su Ticketone www.toscanaproduzionemusica.it.

Il percorso di Mixité continua fino a giugno con Eric Mingus, figlio del leggendario Charles, insieme a Silvia Bolognesi per un tributo in prima mondiale a un altro mito della musica, Gil Scott-Heron, a cura di TPM (28/4); Tartit, formazione tuareg nata in un campo profughi del Burkina Faso e capitanata dall’attivista maliana Fadimata Wallet Oumar (23/5); la flautista Top Jazz Mariasole De Pascali in un solo col respiro di un microcosmo poetico (26/5); ancora una prima firmata Toscana Produzione Musica col contrabbassista già vincitore del Premio Tomorrow’s Jazz Michelangelo Scandroglio alla testa del progetto “The iron way”: quattro musicisti da Italia e Regno Unito per tracciare una connessione tra la Maremma Toscana e Londra (31/5); Etran de l’ Aïr, band desert blues che dalle strade di Agadez porta in Europa il suo sound raffinato e potente (2/6).

 

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)