Sab 20 Lug 2024

HomeCultura & SpettacoloMichela Murgia chiude "La Città dei Lettori"

Michela Murgia chiude “La Città dei Lettori”

Michela Murgia ha chiuso “La Città dei Lettori”, l’evento ospitato da Villa Bardini, che per tre giorni è stata animata da oltre settanta appuntamenti e tanti autori, tra masterclass, tour letterari e book party.

Un Belvedere tutto esaurito ha accolto Michela Murgia per l’evento di chiusura de “La Città dei Lettori”, festival del libro che per tre giorni ha portato a Villa Bardini più di settanta appuntamenti per dialogare con tanti big della letteratura, tra masterclass, tour letterari e book party.

Michela Murgia

La terza edizione  della rassegna ideata da Associazione Wimbledon, con la collaborazione e il sostegno di e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, di Regione Toscana e Comune di Firenze, si terrà dal 5 al 7 giugno del 2020.

Al festival hanno partecipato i dodici finalisti del Premio Strega in partnership con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Fabio Canino, che ha affrontato il tabù dell’omosessualità nel mondo del calcio, “uno degli ambienti più machisti della società”; Elena Stancanelli, che ha riflettuto sul tema attuale delle Ong, e  Ascanio Celestini, che ha tenuto banco per circa due ore con le sue “Barzellette”.

Ascanio Celestini

Anna Benini ha trattato la questione femminile attraverso la letteratura Annalena Benini, mentre Frédéric Beigbede ha esplorato il tema dell’immortalità. Durante l’evento si è tenuta inoltre la masterclass targata Lonely Planet, che consolida la sinergia con il festival e con la città di Firenze; i tour letterari e lo spazio dedicato ai bambini. Non solo libri, ma anche impegno sociale e per l’ambiente, grazie alla campagna “Bevi l’acqua della città” in collaborazione con Publiacqua per l’abolizione delle bottigliette in plastica dal festival. L’Associazione Wimbledon, inoltre, sostiene le attività di Busajo Onlus, per l’accoglienza, l’istruzione e il reintegro di bambine e bambini di strada in Etiopia.

Masterclass Lonely Planet

“Siamo davvero molto soddisfatti del successo di questa seconda edizione – dichiarano i presidenti di Fondazione CR Firenze Umberto Tombari e di Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron Jacopo Speranza – perché conferma la bontà di una formula praticamente unica nel panorama delle manifestazioni del genere che si svolgono in Italia. Un gradimento dovuto evidentemente non solo per il livello degli autori ma anche per la bellezza del luogo e del suo panorama. Un ringraziamento sincero a Gabriele Ametrano e al suo staff per la passione e l’impegno e per aver saputo coinvolgere ‘compagni di viaggio’ di primissimo piano come Lonely Planet, la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci col Premio Strega con cui intendiamo intensificare la collaborazione. Positiva anche la ‘staffetta’ col Premio Gregor Von Rezzori – Città di Firenze. Villa Bardini è sempre più un luogo aperto alla città e questo festival e il favore che incontra lo dimostrano in maniera esemplare’’.

“La grande risposta di pubblico consolida e conferma la presenza de La Città dei Lettori nel panorama letterario ed editoriale nazionale – dice Gabriele Ametrano, direttore del festival –. Le migliaia di persone che hanno partecipato dimostrano la necessità di un appuntamento come il nostro a Firenze, un evento ‘umano’, di qualità e pensato per i lettori. Siamo orgogliosi che Fondazione CR Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron abbiano scelto l’Associazione Wimbledon per animare con i suoi progetti Villa Bardini e i suoi giardini. Ringrazio, inoltre, Giunti Editore, Unicoop Firenze, Regione Toscana, Comune di Firenze per il sostegno. Continueremo a lavorare per garantire alla nostra città l’evento letterario che merita”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)