Maltempo: Arno in piena a Pisa, aperto scolmatore

“È stata una mattinata impegnativa per la protezione civile e la polizia municipale che hanno lavorato per far fronte ai problemi creati dal forte vento di stanotte che era stato annunciato, insieme alle mareggiate, da un’allerta meteo arancione diramata nella giornata di ieri. Alcuni pini sono caduti su auto in sosta in piazza San Silvestro e in piazza d’Ancona mentre altri alberi caduti in varie zone della città hanno causato la chiusura temporanea di alcune strade e problemi su una linea Enel di media tensione”. Lo ha riferito il sindaco di Pisa Michele Conti, facendo il punto della situazione sul maltempo che ora crea apprensione per la piena dell’Arno il picco della quale è atteso in nottata.

“Il fiume – ha aggiunto il primo cittadino – è ancora una volta il sorvegliato speciale. Ha già superato il secondo livello di guardia ed è atteso per la nottata il passaggio di un’ondata di piena. Mi hanno informato che da pochi minuti è stato aperto lo Scolmatore che dovrebbe garantire un congruo deflusso dell’acqua, prima che raggiunga Pisa. Abbiamo disposto, da adesso in via precauzionale, la chiusura anche ai pedoni dei ponti della Fortezza e della Cittadella. In giornate come questa si può comprendere meglio l’importanza della permanenza dei panconcelli (le cateratte o paratie per i pisani) sulle spallette dell’Arno nel centro cittadino, che non possono essere montati e smontati una volta al mese nel periodo delle probabili piene, sia per lo sforzo logistico, sia per i costi alti. La situazione è costantemente monitorata”.

Nel pomeriggio di oggi è stato aperto lo scolmatore dell’Arno per garantire un migliore e più armonico deflusso delle acque dell’Arno prima che il fiume, in piena, entri nella città di Pisa. E’ quanto precisa la Regione in una nota. Alle 17, per l’esattezza, sono state abbattute quattro paratoie dell’opera di presa dello scolmatore alla quota di 13,60 metri sul livello del mare, nei pressi di Pontedera, al fine di derivare, nel canale artificiale, circa 350 metri cubi di acqua al secondo.
L’apertura delle paratoie è stata effettuata dai tecnici del Genio civile Valdarno inferiore e Costa. Lo scolmatore dell’Arno è un canale diversivo del fiume Arno, lungo oltre 28 chilometri, che inizia con l’opera di presa, a valle di Pontedera, per terminare in mare, nei pressi del Calambrone, al confine fra i territori comunali di Livorno e di Pisa.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments