‘Mai più fascismi’, migliaia di toscani tra i 100.000 a Roma

Mai più fascismi

Firenze, sono stati migliaia i toscani che hanno partecipato sabato a Roma alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil ‘Mai più fascismi’, per il lavoro e la democrazia, tra questi c’erano anche i rappresentanti delle istituzioni toscane.

In rappresentanza della Regione Toscana alla manifestazione ‘Mai più fascismi’, era presente, col Gonfalone del Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione nazionale, l’assessora al Lavoro e alla cultura della memoria Alessandra Nardini: “Con orgoglio, oggi, ho rappresentato la Regione Toscana in piazza a Roma alla manifestazione nazionale indetta dai Sindacati confederali – ha scritto sulla sua pagina Facebook l’assessora Nardini – Per prima cosa ho voluto esprimere solidarietà al Segretario nazionale della CGIL Maurizio Landini per l’attacco squadrista di sabato scorso. Sono felice di esser stata in Piazza San Giovanni insieme ai Segretari generali CGIL, CISL e UIL Toscana perché le intimidazioni e le aggressioni alle organizzazioni sindacali, che in questa settimana hanno purtroppo riguardato anche il nostro territorio, sono inaccettabili e pericolose ed era necessaria una risposta chiara, forte, di popolo. Una risposta che oggi c’è stata, riportando tante e tanti in piazza. È stato bello ed importante. Come ho detto al Presidente nazionale Anpi Pagliarulo, sono orgogliosa di rappresentare una Regione che ha nel proprio gonfalone il Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale: affondiamo le nostre radici nei valori dell’antifascismo e della Resistenza.

Una bella piazza oggi a #Roma – scrive invece l’assessora alle Politiche sociali, all’edilizia residenziale pubblica e alla cooperazione internazionale della Regione Toscana, Serena Spinelli – Con i sindacati, con chi manifesta contro il fascismo e tutti i fascismi. È il fondamento della nostra #Costituzione, difenderla significa allo stesso tempo chiedere giustizia sociale, diritti per i lavoratori, pari opportunità, aumento dei salari, partecipazione democratica. Una ripresa che sia all’insegna dell’inclusione, della coesione sociale, del contrasto alle disuguaglianze. Non fermiamoci, da questa piazza le forze sociali, politiche, civiche, democratiche e progressiste, aprano insieme una nuova fase nel Paese all’insegna del cambiamento sociale e di un nuovo modello di sviluppo.

“Una piazza colorata e plurale, aperta e democratica. – scrive il sindaco Dario Nardella che ha portato a Roma il Gonfalone della Città di Firenze, decorato con una medaglia d’oro al valor militare per il ruolo dalla città svolto durante la Resistenza – Per difendere le libertà e la democrazia e condannare senza se e senza ma le aggressioni squadriste e fasciste alla sede cgil e al policlinico di Roma e le minacce a tutti i sindacati italiani giunte in questi giorni. #Firenze è vicina a tutte le lavoratrici e i lavoratori italiani.

Presenti alla manifestazione anche altri sindaci delle città toscane, tra cui il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi: “Che splendida giornata! – scrive il sindaco Fossi sulla sua pagina Facebook – A Roma con Dario Nardella e Paola Galgani, insieme a migliaia di persone da tutta Italia. Per difendere la CGIL e la democrazia, per sciogliere Forza Nuova e ricacciare i fascisti nel passato. Siamo dove bisogna stare: dalla parte giusta!

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments