Sab 20 Lug 2024

HomeMusicaDisco Della SettimanaL'Imperatrice, "Pulsar". Il Disco della Settimana.

L’Imperatrice, “Pulsar”. Il Disco della Settimana.

Creati quasi per scherzo dal critico musicale Charles de Boisseguin, L’Imperatrice sono diventati una vera potenza live, 6 elementi che mescolano in modo elegante funk, elettronica, disco, world e deep house.

Con due album di successo e un tour mondiale che ha registrato il tutto esaurito, i parigini L’Impératrice, nati come poco più di uno scherzo dal critico musicale Charles de Boisseguin, sono diventati una vera potenza live, sei elementi che mescolano in modo elegante funk, elettronica, disco, world e deep house con quello stile caratteristico degli amici di oltralpe che definiamo “French Touch”. Questo disco, oltre alla voce accattivante della cantante Flore Benguigui vede la partecipazione, tra gli altri, di Fabiana Martone dei Nu Genea.

Dopo il plauso della critica per il precedente Tako Tsubo, Pulsar è il terzo album targato L’Impératrice, formazione parigina in giro dal 2012, composta da Flore Benguigui (voce), Charles de Boisseguin (tastiere), Tom Daveau (batteria), David Gaugué (basso), Hagni Gwon (tastiere), Martin Neumann (chitarra) e Achille Trocellier (chitarra). La band sin dagli esordi si è distinta per aver unito sonorità estremamente fruibili a testi che parlano di intimità ma, soprattutto, di politica.

Inseriti in un filone che prende il via dalla rinascita della musica “Disco” e da un certo retro-futurismo marchiato synth funk (vedi Daft Punk), passa dal retrogusto mitteleuropeo dei Phoenix, arrivando alle contaminazioni “world” dei Nu Genea, L’Impératrice suona come una vera e propria band di più elementi lasciando parecchio spazio alla componente strumentale ma con una vena pop piuttosto marcata.

La produzione è impeccabile e singoli che hanno anticipato l’album (tra tutti Danza Marilù con il riuscito featuring dell’affine Fabiana Martone) estremamente efficaci, ma proprio per la natura della band, il materiale diventa realmente esplosivo nella dimensione live, dove i francesi hanno già dimostrato di essere una vera macchina da ballo (Coachella e Primavera Sound già in curriculum, tra gli altri).

Pulsar, de L’Imperatrice, è il nostro Disco della Settimana.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)