🎧 Licenziati 2 RSU alla CSO. USB: “clima da anni ‘50”

USB
🎧 Licenziati 2 RSU alla CSO. USB: “clima da anni ‘50”
/

“Con Paolo e Andrea  contro i licenziamenti discriminatori”  questa la motivazione del presidio organizzato dalla USB davanti alla sede della giunta regionale toscana in piazza Duomo.

Un presidio contro il licenziamento di due delegati sindacali USB da parte della CSO srl di Scandicci, azienda che produce macchinari oftalmici con 170 dipendenti e che non ha, per altro , dice il sindacato di base, alcun problema di bilancio.

Secondo USB,  si tratta di una misura  “grave e totalmente ingiustificata, contro chi svolge l’attività sindacale”.

I due, secondo quanto raccontato, “avevano presentato una piattaforma richieste nel corso della trattative, chiedendo l’applicazione dei livelli retributivi giusti e la corresponsione del premio di  risultato che era stato regolarmente pattuito”. L’azienda li ha accusati di mettere in dubbio la sua serietà e dia aver usato termini non appropriati, ne è derivata un provvedimento disciplinare.

Una delegazione è stata ricevuta dal consigliere per gli affari del lavoro del presidente Giani, Valerio Fabiani, che si è impegnato a convocare un tavolo con l’azienda.

“Intanto noi andiamo avanti con la vertenza anche in sede legale”   ha detto Stefano Cecchi USB Toscana che parla di clima anni’50. “L’azienda ha proposto un a monetizzazione del licenziamento ma noi non ci stiamo” dice Cecchi. Che aggiunge:  la nostra è una mobilitazione per la difesa della democrazia nei luoghi di lavoro, perché non riaccada ad altri lavoratori attivisti sindacali, per la reintegra immediata. La politica non può essere silente di fronte a questi attacchi ai lavoratori”

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments