Lun 26 Feb 2024

HomeToscanaCronacaLavoro, Si Cobas: quarto operaio aggredito in poco tempo a...

Lavoro, Si Cobas: quarto operaio aggredito in poco tempo a Prato

L’ultima aggressione, denuncia il Si Cobas, con spray urticante e bastoni, sarebbe avvenuta ieri  mattina alle 11:10 “mentre Sajid andava a lavoro, a pochi passi dal magazzino di Prato (Macrolotto 2)

Un operaio della Acca di Seano (Prato), azienda di logistica a conduzione cinese con sedi anche a Prato e Firenze, sarebbe stato vittima di un agguato ieri mattina. la denuncia è del sindacato Si cobas che ha anche diffuso le foto dell’aggressione.

Si tratta, sempre secondo la denuncia di Si Cobas, del quarto in poche settimane.

“Un agguato di violenza efferata -afferma il si Cobas in un comunicato-  Sajid è uscito con la testa aperta, senza riuscire a camminare per le bastonate ricevute alle gambe. Sajid aveva appena contestato insieme al sindacato degli errori sull’ultima busta paga”.

Si Cobas sottolinea “che oggi il lavoratore è dovuto tornare in ospedale per accertamenti accompagnato in ambulanza perché non riesce a camminare. Andrà domani a fare denuncia”. “Solo una settimana fa – aggiunge il sindacato – uomini armati di mazze, tirapugni e un coltello aspettavano sotto casa e aggredivano Arslan, operaio che si era iscritto pochi giorni prima al sindacato.

Il 18 luglio, ad essere aspettato sotto casa da uomini armati di spranghe di ferro invece era stato Ijaz, della Rsa della Acca. Zigomo rotto ed ora in attesa di un intervento chirurgico. Un secondo operaio della Rsa, Khalil, era già stato aggredito sotto casa alla fine di aprile, mentre gli operai erano già in agitazione sindacale”.

Per il Si Cobas  “i lavoratori della Acca hanno buste paga da fame (236 euro) e da mesi stanno lottando per rivendicare i loro diritti. Oggi un presidio davanti ai cancelli dell’azienda”.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.