La befana dall’alto è arrivata in Toscana

Questo pomeriggio  la Befana si è calata dalla Loggia dei Lanzi così per il secondo anno consecutivo i bambini Fiorentini hanno ricevuto dolcetti dall’anziana signora.  P.zza della Signoria gremita di persone, è stato lo sfondo e la cornice di questo appuntamento attesismo dai fiorentini, che vedono una “vecchietta” molto particolare calarsi con l’ausilio dei Vigili del Fuoco da una delle terrazze più affascinanti d’Italia.

Sono state raccolte spontanee donazioni da destinarsi alla tutela e conservazione del patrimonio artistico danneggiato dai recenti sismi.
L’evento anche quest’anno è stato possibile grazie al supporto logistico della Galleria degli Uffizi, del Comune di Firenze ed al personale operativo ed amministrativo del Comando dei Vigili del Fuoco di Firenze.
Grande novità di questa edizione è il programma NEVER LOST, iniziativa promossa dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Firenze che ha intrattenuto ragazzi e famiglie su argomenti importanti legati alla autoprotezione. Infatti in attesa della calata della befana, una parte del persona qualificato dei Vigili del Fuco ha potuto spiegare come conoscere prima il comportamento da tenere in certe situazioni (ad esempio il disperso in un bosco), come gestire le risorse a nostra disposizione, elementi che servono per gestire il proprio STATO DI ATTENZIONE che è quella condizione ideale per affrontare un emergenza, fino a cessato pericolo. Elemento importante quindi dell’iniziativa è quella di capire come aiutare i soccorritori a attraverso l’utilizzo del cellulare sia on line che off line.

A Pistoia la Befana oggi pomeriggio è scesa dal Campanile della Cattedrale di San Zeno, aiutata dai vigili del fuoco che, come avviene ormai da 24 anni, organizzano la manifestazione. Ad attenderla in piazza Duomo tanti bambini accompagnati da genitori e nonni. Per garantire una maggiore sicurezza e un più ordinato svolgimento della manifestazione, anche quest’anno sono stati messi in atto alcuni accorgimenti
con punti di accesso e vie di uscita. Cinquemila gli spettatori ammessi, conteggiati attraverso rilevatori elettronici di presenze.  A precedere la discesa della ‘vecchia signora’ dal campanile del Duomo, uno spettacolo con due animatori d’eccezione, i vigili del fuoco Gino e Matteo, e un coro, Spring time di Livorno, formato da 35 elementi tra cantanti e musicisti.

“Prima edizione della Befana dei paracadutisti promossa a piena voti. Tante persone, tanti
bambini, e sinceramente, anche un po’ di emozione, perché il lancio non è stato affatto facile. Il successo di questo evento è stata per noi una grande soddisfazione”. Così la sindaca di Cascina, Susanna Ceccardi (Lega Nord), commenta il successo
della manifestazione che ogni anno si tiene in occasione dell’Epifania. Niente era scontato, perché quest’anno era la prima volta dei paracadutisti della Folgore. Un debutto
importante, con circa 6.000 persone che hanno affollato la via Tosco Romagnola per assistere all’arrivo dal cielo della Befana. Quattro paracadutisti si sono lanciati da un elicottero. Il primo portava una bandiera del Comune, il secondo un enorme
tricolore, e a seguire la Befana e un accompagnatore. Dopo il lancio, il passaggio su corso Matteotti di tre ultraleggeri che hanno colorato il cielo con il tricolore mentre la Befana distribuiva caramelle ai più piccini.

avatar