Incendi boschivi, il punto della situazione

Incendi boschivi

Firenze, proseguono le operazioni di bonifica e controllo degli incendi boschivi sviluppatisi ieri in varie parti della Toscana.

Anche nella giornata di ieri i Vigili del Fuoco hanno avuto un gran daffare a tenere sotto controllo gli incendi boschivi, attaccandoli con tutti i mezzi a disposizione, di seguito la situazione dei più importati che si sono sviluppati ieri.

A Poggio alle Calle, Manciano (Grosseto), sono bruciati 65 ettari di bosco e 160 ettari di colture, con alcune abitazioni direttamente interessate dalle fiamme e alcuni abitanti intossicati dal fumo soccorsi direttamente sul posto. Sono 33 le squadre composte da volontari dell’Organizzazione regionale antincendi boschivi e operai forestali coordinate da due direttori operazioni. Durante la notte si sono a lungo prodigate per contenere le fiamme.

A Casa Pel di Lupo, Rosignano Marittimo (Livorno), 2,7 ettari di bosco e 4 ettari di incolti sono bruciati, l’area è stata messa in sicurezza prima di buio da 30 squadre dell’Organizzazione regionale antincendi boschivi e da operai forestali, sotto il coordinamento di un direttore operazioni.

Molto impegnativo anche un incendio a San Giovanni nel comune di Lajatico (Pisa), dove le fiamme spinte dal vento hanno percorso 353 ettari di colline a colture agrarie e incolti con presenza di fasce di bosco. Qui il lavoro incessante di 38 squadre di volontari dell’antincendi boschivi e operai forestali, supportati da direttori operazioni e tecnici degli Enti, ha permesso di mettere sotto controllo in nottata il fuoco.

Complessivamente oltre 200 persone, con formazione specifica acquisita presso la scuola regionale antincendio di Monticiano, hanno fornito un contributo rilevante nella risoluzione di una giornata molto complicata. Importante anche il supporto aereo di 10 elicotteri regionali e 5 Canadair che per tutto il pomeriggio e fino a tarda sera, hanno sganciato migliaia di litri di acqua prelevati da laghi, vasche antincendio e in mare.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments