Giunta Firenze approva variante per stadio Fiorentina 

mercafir

Nuovo passo avanti nell’iter per la realizzazione del nuovo stadio della Fiorentina, nell’area Mercafir. E’ stata infatti adottata dalla giunta del Comune di Firenze la variante semplificata per consentire la realizzazione nei comparti sud e nord di un nuovo impianto per il calcio e di un nuovo centro polivalente alimentare. “Andiamo avanti, il nostro obiettivo di rendere possibile la realizzazione dello stadio entro quattro anni è alla nostra portata”, le parole del sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Grazie al procedimento semplificato, precisa una nota di Palazzo Vecchio, sarà possibile ridurre i tempi della procedura, dimezzando tra l’altro i termini per le osservazioni che saranno di 30 giorni anziché i consueti 60. La variante adottata oggi specifica quattro punti: l’aspetto patrimoniale dello stadio, la modalità attuativa del comparto nord, l’attribuzione della capacità edificatoria e delle relative destinazioni d’uso a ciascun comparto e le condizioni di accessibilità dell’area. Sotto il profilo urbanistico questi aspetti precisano il contenuto della previsione vigente senza alterarlo né in termini di localizzazione né di dimensioni.
“Siamo addirittura in anticipo rispetto ai tempi che ci siamo dati”, ha spiegato Nardella mentre era alla cerimonia di inaugurazione della statua in onore di Raoul Wallenberg all’aeroporto di Peretola. “Il valore dell’area della Mercafir non può che essere stabilito sulla base delle leggi italiane e del regolamento comunale da soggetti terzi e tecnici: non è stabilito né dal sindaco, né dalla giunta né tanto meno dai potenziali acquirenti. Si tratta di un bene pubblico e noi dobbiamo e vogliamo rispettare le leggi senza se e senza ma”, ha concluso il primo cittadino.
avatar