Giani: “Turismo fonte fondamentale di crescita delle nostra regione”, e, per finire la Tav “farò di tutto, a costo di mettermi sui binari”

Giani

Firenze, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, a margine di un evento al Giardino di Boboli, ha sottolineato quanto sia importante il turismo per la Toscana e quanto sia necessario, per tutta l’Italia, il completamento dell’alta velocità nello snodo di Firenze.

“Da presidente della Regione sono orgoglioso della Toscana, di come sta reagendo. – ha detto Giani – A fronte di quel 3,4% di crescita del Pil italiano, superiore alla Germania e alla Francia, la Toscana recita un ruolo fondamentale soprattutto in settori come la moda, l’innovazione e il turismo. La Toscana sta trainando una crescita, uno sviluppo di cui beneficia tutto il Paese”.

Per Giani quindi “è importante tornare a parlare di turismo come fonte fondamentale di crescita delle nostra regione, ed essere qui a Boboli, in una Firenze invasa e in grado di accogliere nel modo migliore i turisti è un elemento fondamentale della ripresa”.

Per evitare ritardi sulla ripresa del cantiere per il nodo Tav di Firenze, ha detto poi con enfasi Giani: “Io farò di tutto, proprio di tutto, a costo di mettermi sui binari”.

“Non è possibile – ha aggiunto Giani – che non si capisca quanto è importante per il sistema trasportistico italiano che il tratto da Roma a Milano debba essere in perfetta efficienza, che significa nel tratto fiorentino non dover invadere i binari su cui vanno i pendolari, i treni regionali, il traffico ordinario. Dobbiamo far capire a Roma in tutti i modi che ormai è ineludibile che quella voragine, quella cattedrale nel deserto, quel foro tra via Circondaria e la Fortezza da Basso, a Firenze, debba essere portata avanti per collegare la stazione di Campo di Marte”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments