“Apriti Cinema” il programma di agosto

Apriti Cinema. L’arena cinematografica nel piazzale degli Uffizi. Fino al 7 agosto, alle ore 21.45, ingresso libero, fino ad esaurimento posti. Di seguito il programma completo

Apriti Cinema:  ogni sera, alle 21.45, con accesso libero, fino ad esaurimento posti, verrà proposto al pubblico italiano e internazionale un film, in lingua originale, con i sottotitoli in italiano e in alcuni casi anche in inglese.

La programmazione di Apriti Cinema 2022, come di consueto ricca di novità, si compone di film proposti dai festival fiorentini a vocazione internazionale, come il Festival dei Popoli, Lo Schermo dell’Arte, il Middle East Now, che proporranno all’interno del programma di Apriti Cinema delle vere e proprie mini-rassegne; e ancora, il Florence Korea Film Fest, Fán Huā Chinese Film Festival, France Odeon, River to River Florence Indian Film Festival e il Nice Festival. Ci saranno poi i film che si collegano al Premio Fiesole ai Maestri del Cinema, attribuito quest’anno al regista iraniano Asghar Farhādi; i titoli dall’America Latina di Entre dos Mundos e quelli dedicati al grande regista russo Andrej Tarkovskij, nella ricorrenza dei novant’anni dalla nascita. Omaggi cinematografici saranno dedicati anche a Marilyn Monroe, nel sessantesimo dalla sua scomparsa; al regista pistoiese Mauro Bolognini, nel centenario dalla nascita e alla grande attrice italiana, recentemente scomparsa, Monica Vitti. A completare il programma dell’arena cinema, che vede coinvolte le Gallerie degli Uffizi, non potevano mancare i documentari dedicati ai grandi artisti, tra cui i film incentrati sulla vita e l’opera di Lorenzo Lotto, Tiziano e Antonio Canova.

PROGRAMMA DI AGOSTO:

MARTEDi’ 2 AGOSTO – Un’estate Entre Dos Mundos
A última floresta, Luiz Bolognesi, Brasie, 2019, 99’, v.o. sott. italiano
Alla presenza del regista, della compositrice della colonna sonora Talita del Collado, di un esperto del popolo Yanomami di Survival International Italia e di un rappresentante di Fridays For Future Firenze. Un documentario dal forte impegno politico, sulla vita degli Yanomami, una comunità brasiliana indigena, che vive nella foresta amazzonica. Il loro ambiente, i loro riti dal sapore ancestrale e le difficoltà che devono affrontare a causa di scelte governative che non tengono conto dello spazio in cui vivono e delle loro tradizioni. Bolognesi firma con enorme rispetto i gesti e i corpi, riuscendo a cogliere il loro rapporto con la natura e, soprattutto, la battaglia quotidiana per preservare l’ambiente che li circonda.

MERCOLEDÌ 3  AGOSTO – ore 21.45 a 90 anni dalla nascita di Andrej Tarkovskij
In collaborazione con l’Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij e CSC – Cineteca Nazionale. Nostalghia di Andrej Tarkovskij, Italia/Unione Sovietica, 1983, 121’, v.o. sott. italiano

GIOVEDI’ 4 AGOSTO Omaggio a Monica Vitti Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca
di Ettore Scola, Italia, Spagna, 1970, 107’ v.o italiano. Oreste, esperto e navigato muratore sposato da tempo, si imbatte nelle bella fioraia Adelaide e se ne innamora all’istante, ricambiato. Ma la donna perde la testa anche per un affascinante pizzaiolo e vorrebbe poter gestire entrambi gli amanti. Oreste ovviamente non accetta la situazione e cede ad una folla gelosia, che degenera tragicamente quando Adelaide convola a nozze col rivale.

VENERDI’ 5 AGOSTO 60 anni senza Marilyn A Qualcuno piace caldo
di Billy Wilder, USA, 1959, 120’, v.o. sott. italiano. Chicago, fine degli anni Venti. Due musicisti, il contrabbassista Jerry e il sassofonista Joe, si trovano costretti a fuggire dopo aver assistito alla strage di San Valentino, compiuta dagli uomini di Al Capone. Si infiltrano in un’orchestra femminile, travestendosi da donne e assumendo l’identità fittizia di Daphne e Josephine. Proprio sotto queste mentite spoglie stringeranno un’amicizia del tutto particolare con la splendida Zucchero, suonatrice di ukulele alla ricerca di un milionario con cui accasarsi. E l’amore farà capolino, con conseguenze del tutto imprevedibili, mentre la banda di Al Capone tornerà a perseguitarli.

SABATO 6 AGOSTO Canova 2022 Canova
di Francesco Invernizzi, Italia, 2018, 96’, v.o. italiano. Spesso considerato il più grande degli artisti neoclassici, il suo straordinario lavoro ha stupito, ispirato e commosso per secoli. Il film ritrae la sua crescita artistica, dalle sue prime esperienze a Venezia, vicino alla sua città natale, alle sue opere a Roma, Parigi e infine di nuovo a Venezia. Ora possiamo trovare i suoi capolavori a Parigi, Londra, Vienna, New York, Washington, San Pietroburgo, così come nel suo Museo a Possagno, dove sono ancora conservati alcuni dei suoi schizzi più privati per mostrare il genio precoce di Canova , un umile apprendista veneziano destinato alla grandezza.

DOMENICA 7 AGOSTO. 90 anni dalla nascita di Andrej Tarkovskij
In collaborazione con l’Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij Sacrificio
di Andrej Tarkovskij, Svezia/Francia/Gran Bretagna, 1986, 149’, v.o. sott. italiano. Il vecchio intellettuale Alexander festeggia il suo compleanno insieme ai familiari, mentre la televisione parla dell’imminenza di una guerra atomica totale. Per scongiurare la catastrofe, Alexander invoca Dio offrendogli tutti i suoi beni pur di salvare i suoi cari. Ultimo film di Tarkovskij, vinse il Grad Prix Speciale della Giuria al 39° Festival di Cannes.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments