Giani, a Pistoia la sinistra divisa ha rafforzato Tomasi

Giani

Firenze, Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, ha spiegato la sconfitta del centro sinistra a Pistoia.

Alle Comunali di Pistoia, ha detto Giani, “avere due liste” di centrosinistra, che “anzi poi sostanzialmente diventavano tre, ha chiaramente rafforzato la scelta verso il candidato che si presentava come uscente”.

“Federica Fratoni ha ottenuto comunque un bel risultato: c’è la conferma di un sindaco, Tomasi, che ha chiaramente avuto un riscontro con i cittadini forte, e che lo porta al 51%”. Dunque, ha aggiunto Giani a margine di un convegno della Cgil, “intanto Pistoia sia governata bene in questi cinque anni: e manifesto la massima disponibilità di collaborazione, perché passate le elezioni poi ci si rapporta in modo istituzionale, quindi noi come Regione ci muoveremo facendo gli interessi e il bene di Pistoia. Poi fra 5 anni vedremo”.

Più in generale, ha osservato il governatore, “da un punto di vista politico c’è stata la conferma dei sindaci che evidentemente avevano ben operato. Io li chiamo i sindaci del lockdown, che avevano trovato in un momento di emergenza anche un profilo che andava oltre i partiti. E ho visto che generalmente, sia per il centrodestra che per il centrosinistra, quando si è presentato un sindaco che era già stato sindaco al primo mandato, è stato confermato”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments