Firenze, tassista aggredisce cliente in via Tonabuoni

tassista firenze
Foto Controradio

Aggressione di un tassista a una sua cliente. Succede la mattina del 13 gennaio del 2022 a Firenze. L’uomo ha aggredito la sua cliente all’altezza di Via Tornabuoni, prima con un calcio e poi con uno schiaffo.

A testimoniare l’accaduto ci sarebbe un video, registrato da una telecamera. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato con agenti del commissariato di San Giovanni. La vittima, una turista canadese, al momento non avrebbe presentato denuncia per l’accaduto. L’aggressione sarebbe scattata nel corso di una discussione relativa al prezzo della corsa.

Unanime la reazione della Cooperativa dei tassisti 4242. In un comunicato diffuso alle agenzie di stampa hanno annunciato di aver avviato un procedimento disciplinare verso un proprio associato.

Anche il sindaco di Firenze Dario Nardella ha condannato l’accaduto con un post sul suo profilo Twitter. “La brutale aggressione del tassista della scorsa notte ad una donna è inaudita e deprecabile – ha scritto il primo cittadino di Firenze -. Ho subito segnalato il fatto al questore. Mi aspetto un’indagine approfondita e una pena esemplare per questa persona, indegna di svolgere un servizio pubblico. Questa non è Firenze.”

Condanna anche dall’assessora  alla sicurezza e a diritti e pari opportunità del Comune, Benedetta Albanese. “E’ inammissibile quanto mostra il video: la violenza usata contro la turista non può essere accettata, quanto accaduto in via Tornabuoni è un fatto gravissimo che condanniamo con forza”, ha dichiarato.

“La violenza non è mai una risposta giustificabile ma quando si scaglia contro una donna è ancora più grave e più vigliacca – ha proseguito Albanese -. Sono indignata ma non mi arrendo: continuerò a lavorare per rendere la nostra città ancora più sicura in particolare per noi donne. Non confondiamo Firenze con gesti che nulla hanno a che fare con la nostra cultura di rispetto verso le donne, accoglienza verso visitatori e visitatrici e attenzione alla sicurezza urbana. Auspico una rapida e dura condanna nelle opportune sedi per chi ha commesso questo gesto”.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments