Sab 20 Apr 2024

HomeToscanaCronacaFirenze: 'Tampon tax flash mob' contro aumenti Iva su assorbenti in Manovra

Firenze: ‘Tampon tax flash mob’ contro aumenti Iva su assorbenti in Manovra

Lo annuncia per l’1 novembre dalle 17 alle 17:30 in piazza della Signoria, l’associazione ‘Tocca a noi’, promotrice del ‘Tampon Tax Tour’ nel 2021, che partì proprio da Firenze con 50 tappe in tutta Italia, e che ebbe il risultato portare al taglio del 5% sull’Iva sui prodotti igienico sanitari femminili e non.

“Il risultato che avevamo raggiunto tutte e tutti insieme, unendo istituzioni e piazze, generi e generazioni – sottolinea in una nota Lucrezia Iurlaro, presidente dell’Associazione – era un importante traguardo seppur parziale. Nel nostro Paese, infatti, l’accesso libero e universale ai dispositivi per la tutela e la cura del proprio corpo non è ancora garantito ma, anziché andare avanti, decisioni di questo tipo ci portano a fare tre passi indietro. Tutto questo in un momento storico in cui l’inflazione continua a crescere e la povertà ad aumentare, rendendo sempre più difficile alle persone l’accesso a prodotti indispensabili per la cura del proprio corpo”. Il primo novembre ci sarà un flash mob a Firenze, e in altre 14 città italiane, per protestare contro la scelta del Governo Meloni di riportare al 10% l’Iva sui prodotti igienico-sanitari femminili e al 22% quella sui prodotti per la prima infanzia e i pannolini, così come emerso dalle prime bozze della manovra.

Per la consigliera comunale Pd di Firenze Laura Sparavigna “dopo la circolazione delle prime bozze della manovra ero incredula: decidere di aumentare al 22% la tassa su prodotti essenziali alla salute e alla cura di ogni persona, specialmente in un momento in cui l’inflazione cresce e la povertà aumenta è inaccettabile. Il rifiuto verso questa scelta ha animato una mobilitazione spontanea nelle piazze e nelle istituzioni di tutto il Paese. La stessa determinazione e voglia di far sentire la propria voce che avevamo toccato con mano con il Tampon TaxTour, due anni fa. Oggi siamo pronti a scendere di nuovo in campo”.

Il Partito Democratico della Toscana aderisce al flashmob lanciato dall’associazione Tocca a Noi, mercoledì 1/o novembre alle 17 in piazza della Signoria a Firenze, per protestare contro la scelta del governo Meloni di riportare al 10% l’Iva sui prodotti igienico-sanitari femminili e al 22% quella sui prodotti per la prima infanzia, così come emerso delle prime bozze della manovra. E’ quanto spiegato in una nota.

“In questi giorni abbiamo appreso che, dopo i passi in avanti fatti negli ultimi anni, il governo guidato da Giorgia Meloni ha deciso di fare marcia indietro, non solo aumentando nuovamente l’Iva sui prodotti igienico-sanitari femminili, ma anche su tutti i prodotti per la prima infanzia. Una manovra che noi leggiamo come uno schiaffo a tutte le persone e le famiglie che fanno fatica ad arrivare a fine mese, dovendo far fronte ai rincari dovuti all’inflazione”, afferma il segretario regionale del Pd Emiliano Fossi. “Per questo il 1/o novembre scenderemo in piazza accanto a Tocca a noi e a tutte quelle realtà che da sempre si battono per l’equità tra generi e generazioni”.

Insieme al Pd Toscana, anche la Conferenza regionale delle donne democratiche sostiene la causa portata avanti dall’associazione Tocca a Noi. “Insieme al Partito Democratico, anche noi Donne dem aderiamo al flash-mob del 1/o novembre – dice Tania Cintelli coordinatrice regionale della Conferenza -, questa è una misura che ci ricorda ancora una volta la differenza tra leadership femminile e femminista. La presidente Giorgia Meloni continua a colpire proprio le donne e le madri. Noi non ci stiamo ed esorto tutte le donne a scendere in piazza dopodomani per protestare”.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"