Firenze: si riunisce la prima seduta del Consiglio Comunale, le prime valutazioni

Consiglio Comunale

Si è tenuto oggi, nel salone dei Dugento in Palazzo Vecchio il primo consiglio comunale con la nuova giunta espressa dalle elezioni del 26 maggio scorso. Il Presidente Luca Milani si è detto soddisfatto di questo primo giorno, anche con il confronto con le opposizioni.

“Un consiglio comunale che si è rinnovato – ha affermato Luca Milani -, con consiglieri giovani. Questo ha dato spazio a tanti ragazzi nuovi, che si sono misurati nelle realtà di quartiere e adesso hanno voglia di far bene. Stare nel salone dei Dugento,  come rappresentanti dei cittadini, fa un bell’effetto”.

“Il Partito Democratico, insieme alla lista Nardella – ha aggiunto Milani -, ha un’ampia maggioranza che gli consentirà di governare con assoluta tranquillità questi 5 anni. Questo servirà per dare continuità alle opere che devono essere concluse.”

Rispetto alla passata consiliatura ci sarà un’opposizione più debole per quanto riguarda la sinistra, su questo il presidente del consiglio comunale ha spiegato che: “Ci sarà la possibilità di fare un confronto aperto, franco, con le opposizioni, senza pregiudizi di sortala. Ritengo che la maggioranza sia ampiamente robusta per portare a termine il mandato del sindaco. I nuovi arrivati sono sei della Lega: penso siano persone assolutamente di grande valore e rispettose dei ruoili. Abbiamo iniziato nel migliore dei modi, con il massimo rispetto delle differenze”, ha concluso Luca Milani.

Dalle opposizioni arriva la voce di Jacopo Cellai, capogruppo in Consiglio di Forza Italia. “Il centro destra stavolta è molto più forte – afferma Cellai -, numericamente parlando contiamo dieci componenti tra Fi, Fratelli d’Italia, Lega e Ubaldo Bocci, che era il nostro candidato a sindaco. Grazie alla nostra azione e alla nostra proposta abbiamo fondato il coordinamento del centrodestra, quindi abbiamo dato un segnale chiarissimo di come vogliamo fare opposizione, saremo tutti insieme nel segno della coalizione con Ubaldo Bocci come punto di riferimento di questo gruppo. Credo che abbiamo una possibilità di incidere maggiormente sia nel fare un opposizione forte di controllo sia anche nel fare un opposizione di indirizzo sulle cose da fare.”

Riguardo alla convivenza con i consiglieri della Lega, Cellai ha spiegato che “La convivenza mi sembra ottima in questo momento, onestamente io sono uno di quelli che pensa che le differenze, anche in campo nazionale, sono molte meno di quelle che si dicono, di quelle che si raccontano.”

“Secondo me il centrodestra esiste prima di tutto nell’elettorato – ha concluso Cellai -, fra la propria gente e poi nelle realtà locali specie dove i problemi concreti li abbiamo portati avanti nel programma elettorale, quindi credo che non avremo grandi problemi in questo senso. Siamo uniti  e mi sembra che però oggi lo dimostrano i fatti.”

 

Gimmy Tranquillo ha intervistato il Presidente del Consiglio Comunale Luca Milani per una valutazione politica.

 

L’intervista al capogruppo di Forza Italia, Jacopo Cellai.

 

avatar