Firenze, pedopornografia: assistente sociale a processo il 30 novembre

pedopornografia

Sarà processato con rito immediato l’assistente sociale di 44 anni arrestato dalla polizia postale di Firenze nel giugno scorso, con l’accusa di detenzione e divulgazione di materiale di pedopornografia.

Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla pm Ester Nocera, il 43enne, che lavorava a contatto con bambini, avrebbe scambiato i file di pedopornografia su una piattaforma di file sharing, a cui accedeva attraverso vari pseudonimi.

Nella sua abitazione la polposta ha sequestrato hard disk con un’ingente quantità di video e foto a carattere pedopornografico. L’uomo lavorava in una sede della Asl nell’hinterland fiorentino, attraverso un’agenzia interinale. L’udienza è stata fissata per il 30 novembre prossimo.

Nel 2014 aveva patteggiato, sempre a Firenze, una condanna per reati analoghi.

avatar