Firenze, Palazzo Vecchio approva linee guida per ripartenza scuola

rientro
Foto Controradio - Liceo Galileo

“La nostra posizione è chiara – ha dichiarato l’assessore all’Educazione del comune di Firenze,  Sara Funaro, che ha presentato la delibera -. Abbiamo sostenuto fin da subito il ruolo fondamentale della vaccinazione contro il Covid-19 e l’importanza del Green pass, per questo serve il massimo rigore”

Il comune di Firenze ha approvato le linee guida  per asili nido e scuole dell’infanzia comunali che riapriranno rispettivamente il 6 e 15 settembre. Le indicazioni della giunta comprendono l’obbligo di esibire il Green pass per tutto il personale con profilo professionale specifico afferente all’ambito educativo-scolastico, quindi educatori asili nido, esecutori servizi educativi, operatori cucinieri, insegnanti scuola dell’infanzia e componenti del coordinamento pedagogico. Per quanto riguarda gli ambientamenti agli asili nido il genitore che accompagna il bambino, per accedere alla struttura, dovrà dichiarare di essere in possesso di Green pass in corso di validità, questo fino a che non sopraggiungeranno atti normativi o organizzativi adottati dalle autorità competenti.

“La nostra posizione è chiara – ha dichiarato l’assessore all’Educazione Sara Funaro, che ha presentato la delibera -. Abbiamo sostenuto fin da subito il ruolo fondamentale della vaccinazione contro il Covid-19 e l’importanza del Green pass, per questo serve il massimo rigore. Ancor più per servizi fondamentali e ambienti delicati come quelli educativi e scolastici, a contatto con i bambini, riteniamo ci debba essere attenzione altissima”

“Siamo consapevoli – aggiunge l’assessora all’educazione del Comune Di Firenze- che mai come adesso sia il momento di far prevalere l’interesse collettivo su quello individuale per sconfiggere la pandemia. Per questo c’è bisogno del senso di responsabilità di tutti, come istituzioni dobbiamo fare la nostra parte perché le regole vengano osservate e rispettate. Nella predisposizione di queste linee guida ci siamo attenuti alle disposizioni vigenti”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments