Firenze, l’arte di strada arriva nelle periferie

L’arte di strada arriva nelle periferie di Firenze per animare i mercati all’insegna della musica e dei giovani. Previsto un portale sul sito del Comune.

Per incentivare l’uso delle postazioni individuate fuori dall’area Unesco il Comune di Firenze ha previsto una procedura, gratuita, che prevede la prenotazione online sul portale http://artistidistrada.comune.fi.it/artisti_di_strada/ (fino al 31 dicembre 2019): con la concessione ricevuta via mail, l’artista si potrà esibire nel luogo prescelto.

L’iniziativa è stata spiegata nel corso di flash mob in varie parti della città (dal parco delle Cascine a piazza Dalmazia) ai quali hanno partecipato giovani musicisti e gruppi locali. Le postazioni saranno inserite e mappate sulla piattaforma mobile e web StreetArtvisor, un progetto di Stride, azienda fiorentina focalizzata sullo sviluppo software.
“L’arte di strada arriva nelle periferie e nei mercati – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Firenze Cecilia Del Re -. Un modo per ampliare le opportunità di espressione degli artisti ma anche per rivitalizzare determinate zone e rendere i quartieri sempre più protagonisti della città.

Per questo, dopo aver individuato una serie di luoghi in corrispondenza dei mercati e in giardini molto frequentati dalle famiglie per accogliere le nuove postazioni, abbiamo chiesto ai ragazzi StreetArtvisor di mapparle all’interno della loro app per promuoverle non solo verso i giovani locali ma anche verso un pubblico di artisti internazionale.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments