Ven 21 Giu 2024

Homeelezioni 2024Comunali Firenze 2024Firenze +Europa: favorevoli a IV in coalizione

Firenze +Europa: favorevoli a IV in coalizione

Lo ha detto il coordinatore regionale di +Europa, Federico Eligi, a proposito delle Comunali 2024 a Firenze. Il partito appoggia la candidata del centrosinistra Sara Funaro. Eligi ha diffuso un sondaggio che dà +Europa al 4-5%. Magi, segretario nazionale +Europa: “una questione di cui vorremmo occuparci è quella delle carceri”

“Secondo me all’interno della coalizione stanno bene sia Iv che Si e non ho trovato toni alti che facciano presupporre una rottura se arriva Iv. Pertanto siamo favorevoli ad una coalizione più ampia possibile, che preveda l’ingresso di Iv, a partire dalla condivisione del programma”.  Lo ha detto il coordinatore regionale di +Europa, Federico Eligi, a proposito delle Comunali 2024 a Firenze.

” È importante avere coalizioni ampie in modo che si possa vincere già al primo turno. Noi di +Europa -ha aggiunto Eligi-  puntiamo ad avere due consiglieri comunali e a dare appunto un contributo importante per la vittoria al primo turno di Funaro”.

“Le condizioni di una coalizione devono essere condivise da tutti, le regole della coalizione sono di inclusività e di essere aperti a tutti” ha aggiunto il coordinatore regionale di +Europa.  Che ha precisato “sappiamo che per logiche più nazionali che locali c’è questa spinta a tener fuori qualcuno. Noi di +Europa non siamo d’accordo. Non ci può essere un discrimine ideologico su vicende che nulla hanno a che fare con Firenze. Ricordo che attualmente sia il governo del Comune che della Regione prevede, con ruoli centrali, Iv. Ricordo che sette capoluoghi di provincia in toscana sono in mano alla destra, io penso che la vocazione al suicidio debba terminare”.

Sulla possibilità di trattative anche con Firenze Democratica di Cecilia Del Re e l’Associazione 11 Agosto di Tomaso Montanari, ha concluso Eligi, “secondo me la capacità del centrosinistra deve essere quella di creare condizioni di confronto per cercare di fare una coalizione la più ampia possibile, il discrimine è quello del programma”.

In vista delle Comunali a Firenze “a noi interessa vincere e che vinca la coalizione in cui +Europa ha deciso di essere. Crediamo che la scelta dei tempi da parte della coalizione sia stata vincente. Questo ha spiazzato il centrodestra che ancora non ha trovato un candidato. La mia previsione è che alla fine non ci saranno uscite dalla coalizione ma solo nuovi ingressi”. Questo quanto ha invece detto Riccardo Magi, segretario nazionale di +Europa.

Il segretario del partito ha parlato oggi con il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, col sindaco di Firenze Dario Nardella e nel pomeriggio avrà un incontro con Funaro. Magi ha detto che “a Firenze siamo radicati”. “Una questione di cui vorremmo occuparci è quella delle carceri – ha aggiunto il segretario nazionale di +Europa -. Sollicciano è una delle situazioni peggiori in Italia per le condizioni all’interno che io non esito a definirle di illegalità dello Stato nei confronti dei detenuti, in quelle condizioni non c’è nessuna possibilità di recupero e reinserimento sociale. Noi abbiamo una proposta a livello nazionale, sottoscritta da tutte le opposizioni e quindi da quelle che oggi sono parte della coalizione, ovvero far uscire dal carcere chi ha meno di un anno di pena da scontare per andare in strutture di reinserimento sociale”. Sulla partita delle europee “abbiamo per la nostra identità una vocazione particolare. Il nostro tentativo politico è mettere l’Ue al centro della partita, la posta in gioco è altissima: si tratta di fare un salto di qualità nell’integrazione europea altrimenti tutti gli stati saranno irrilevanti”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)