Firenze: “Conferimento onorificenza a Nadia Murad e alla memoria di Hevrin Khalaf”

Nadia Murad

Il Consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dalla Presidente della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi e sottoscritta da numerosi consiglieri e consigliere della maggioranza, con la quale si ricorda la figura di Hevrin Khalaf, vittima di un efferato omicidio e si condanna il genocidio yazida, sottolineando con forza il riconoscimento del ruolo concreto e simbolico di Nadia Murad.

“Si chiede di promuovere presso le sedi istituzionali (internazionali, europee, nazionali) iniziative di solidarietà con il popolo curdo e alla minoranza yazida, con particolare attenzione a riconoscere l’impegno delle donne esposte a molteplici forme di violenza e annientamento sociale e psicofisico ad opera dell’ISIS. Si chiede – aggiunge la presidente della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi – di supportare, per quanto di competenza, azioni di sensibilizzazione e di denuncia del sistematico sterminio di massa delle minoranze religiose perpetrato dall’ISIS in Iraq e in Siria.
Si impegna inoltre ad avviare ogni procedura utile al conferimento di una onorificenza della città di Firenze alla memoria dell’attivista per i diritti umani Hevrin Khalaf e alla Premio Nobel Nadia Murad, ivi compresa la cittadinanza onoraria, in quanto donne che hanno pagato con la vita o con la perdita dei loro affetti più cari il loro impegno contro ogni tipo di violenza, a difesa delle donne, dei rifugiati dimenticati, dei rimasti senza voce”.

avatar