Fiorentina-Frosinone 0-1, amaro commento di Pioli

Frosinone

Firenze, profonda delusione in casa della Fiorentina, per una prestazione negativa non di alcuni calciatori ma dell’intero collettivo, che ha portato i viola a perdere la partita in casa contro il Frosinone per 0-1, nell’anticipo domenicale della 31ma giornata di serie A.

“Oggi tutti i giocatori che sono scesi in campo, l’allenatore in primis, hanno sbagliato gara. Tradito dalla squadra? Deluso sicuramente, tradito no. Uno è tradito quando una persona volontariamente fa qualcosa che non ti aspetti, sono sicuro che i miei giocatori non volevano fare una partita così al di sotto delle possibilità – ha sottolineato l’allenatore Pioli al termine della partita con il Frosinone – Deluso anche da me stesso, forse non ho saputo cogliere dei segnali. Credevo fosse una squadra stimolata e vogliosa per ritrovare la vittoria, ma così non è stato”.

L’allenatore della Fiorentina, poi, sottolinea di non aver avvertito problemi di motivazioni da parte della squadra, che ormai da tempo non è più in lotta per un posto in Europa League: “Vi posso assicurare che in questi giorni avevo visto la squadra motivatissima, concentrata e attenta. Sapevamo che potevamo tornare a vincere dopo tanto tempo, accorciare la classifica, abbiamo fatto un buon riscaldamento. Ma la partita è stata troppo inferiore alle nostre possibilità. Partita attenta per 10′, poi tanta confusione. Siamo solo noi responsabili per questa brutta prestazione, i fischi ci stanno e sono meritati per oggi. Bisogna ora rimboccarci le maniche e dimostrare che questa non è la vera Fiorentina”.

Infine, Pioli cerca di dare una spiegazione alla brutta prestazione della sua squadra: “Non siamo stati preparati ad affrontare le difficoltà, la strategia va portata avanti per tutta la partita. Sapevamo che affrontavamo un avversario che stava basso, ci voleva pazienza, abbiamo mosso la palla troppo lentamente. Ci siamo messi a fare cose individuali. È molto più facile vincere se si gioca in modo collettivo. Anche se poi Chiesa ha preso quel palo all’80’ sullo 0-0”.

avatar