Expo 2020: Dubai, raccolto oltre 1 miliardo per Maggio Fiorentino

Expo 2020

Expo 2020l: l’appello di Alexander Pereira, sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino ha avuto successo e sono stati già raccolti 1,1 miliardi di euro (ne servono 2 miliardi) per la costruzione del nuovo auditorium del teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Dopo Marco Bizzarri, presidente e ceo di Gucci, che ha promesso mezzo milione di dollari, arriva un’altra donazione importante. Si tratta di quella di Stefano Aversa, Chairman della Fondazione Andrea Bocelli, che dona a titolo personale 100 mila dollari, sottolineando così la vicinanza sua e della fondazione che guida alla bellezza di questa arte.

“L’ho fatto perché Firenze mi ha dato tutto quello che sono oggi. Ho costruito la mia fortuna all’estero, negli ultimi 36 anni. Questa donazione è per gratitudine verso la mia città” ha detto Aversa all’Ansa. La donazione di Aversa si unisce a quella degli scorsi giorni di 500 mila dollari di una donna che non ha voluto rivelare la sua identità, e a quelle di altri privati, sebbene di entità minore, superando così la quota di un miliardo e centomila dollari.

Il concerto questa sera ad Expo Dubai di Zubi Mehta, direttore dell’Orchestra sinfonica del Maggio Musicale Fiorentino, sarà anche un grazie alle tante offerte giunte in seguito all’appello del suo sovrintendente Maggio, Alexander Pereira.

“È stata una grande sorpresa e ci siamo tutti commossi alla notizia deI contributo di 500 mila dollari da parte di Gucci al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, istituzione che fa parlare di Firenze nel mondo. La maison, per onorare i 100 anni dalla fondazione di Gucci, una delle più grandi aziende al mondo della moda, ha compiuto un’operazione importante per il Teatro e Firenze”.

Lo ha detto il sindaco di Firenze Daro Nardella. “Stasera l’orchestra del Maggio con il maestro Zubin Mehta dirigerà un concerto a Expo 2020 Dubai che rimarrà nella storia
della nostra Orchestra cittadina. Ringrazio Bizzarri e tutto il team di Gucci per questo gesto di amore nostra città. Il nostro Teatro dà da lavorare a più di 300 persone ed è una grande
istituzione internazionale che fa parlare di Firenze nel mondo. Abbiamo bisogno di imprese che credono nel nostro territorio e che ci aiutano a promuovere le nostre Istituzioni culturali. Per il Maggio, il lavoro del sovrintendente Pereira va in questa direzione”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments