Ex sindaco di Pistoia Bertinelli rinviato a giudizio

samuele bertinelli, sindaco pistoia

L’ex sindaco di Pistoia, Samuele Bertinelli, è stato rinviato a giudizio insieme all’ex assessore Tina Nuti, ora consigliere comunale della lista civica Pistoia spirito libero, con le accuse di concussione e induzione indebita.

Secondo quanto riportato da Nazione e Tirreno di Pistoia, è stato contestato anche l’abuso di ufficio, ipotesi per la quale il gup di Pistoia ha mandato a processo anche l’ex dirigente comunale Maria Teresa Carosella. Il gup, si spiega, ha anche prosciolto 5 imputati e assolto un altro indagato, tra dipendenti comunali e professionisti. La prima udienza del processo è fissata per il 19 novembre prossimo. L’inchiesta era nata 3 anni fa.

L’ex sindaco, per il quale sono comunque cadute alcune delle accuse contestate, è stato rinviato a giudizio con Nuti per il caso dei 7.500 euro destinati al Centro commerciale naturale del centro storico di Pistoia per l’allestimento delle luminarie natalizie 2015, per il tentativo di far concedere gratuitamente ad alcune associazioni l’uso di spazi pubblici per alcune manifestazioni e per aver concesso il nulla osta per l’utilizzo di conigli vivi nella manifestazione Pasqualand, in piazza Duomo, nell’aprile 2015, nonostante la mancanza dell’ok dell’Asl.

Bertinelli, Nuti e Carosella insieme sono accusati per l’autorizzazione alla manifestazione ‘Percorsi notturni’ nel luglio 2014, nonostante il no per ragioni di sicurezza da parte della polizia municipale e del servizio sviluppo economico.

avatar