Dom 21 Lug 2024

HomeToscanaDirittiEx Gkn: domani la camminata da San Miniato, prosegue tendata e sciopero...

Ex Gkn: domani la camminata da San Miniato, prosegue tendata e sciopero della fame

Ex Gkn – Al termine del concerto solidale della Bandabardò in piazza Indipendenza a Firenze, dove c’è ancora l’accampamento con alcuni operai ex Gkn, ieri sera si è formato un corteo spontaneo a sostegno dei lavoratori. Domani la camminata di solidarietà organizzata a Firenze per il 14 giugno dalla Comunità dell’Isolotto e dalla Comunità delle Piagge con la partecipazione di padre Bernardo Gianni, abate di San Miniato al Monte.

I manifestanti, quasi un migliaio secondo il Collettivo di fabbrica, si sono diretti in via Cavour, dove hanno sostato una ventina di minuti davanti alla sede del Consiglio regionale. Due le richieste, ribadite ancora una volta: commissariamento di Qf e legge regionale sui consorzi industriali pubblici. “Nonostante tutto è una vertenza che dopo tre anni, in un mercoledì qualsiasi, di un giugno qualsiasi, ha portato quasi un migliaio di persone in corteo a Firenze alle 23 – commenta Matteo Moretti del Collettivo di fabbrica -. Questo serve a sentirci meno soli e a far capire alle istituzioni che la battaglia non è solo quella di uno sparuto gruppo di lavoratori ormai rimasto, ma c’è una città che ci sta vicina”. Un presidio simbolico, aggiunge Moretti, “non volevamo recare disturbo a chi fortunatamente la mattina ancora un lavoro ce l’ha”, davanti a un luogo simbolico, la sede del Consiglio toscano: “Oggi dovrebbero riunirsi i capigruppo – spiega ancora – e attendiamo buone nuove, quantomeno per un incontro sul testo di legge”, sui consorzi industriali pubblici, “per capire quale sarà l’iter e soprattutto la posizione delle varie forze politiche, a cominciare dal partito di maggioranza, il Pd”.

“Lavoro e futuro, camminiamo insieme per non stare fermi” è il titolo invece della camminata di solidarietà ai lavoratori della ex Gkn in sciopero della fame organizzata a Firenze per il 14 giugno dalla Comunità dell’Isolotto e dalla Comunità delle Piagge con la partecipazione di padre Bernardo Gianni, abate di San Miniato al Monte, e di altre espressioni della chiesa fiorentina e della cittadinanza. L’appuntamento è per le 17.30 all’abbazia di San Miniato al Monte e la camminata silenziosa si concluderà in piazza Indipendenza, dove da vari giorni giorni i lavoratori della ex Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) sono accampati per rivendicare diritti e richieste. Nell’invito, spiega una nota, gli organizzatori citano un passo del Levitico “Non opprimerai il tuo prossimo, non gli ruberai ciò che è suo; il salario dell’operaio al tuo servizio non ti resti in mano la notte fino al mattino”. Si legge sempre nell’invito: “Camminiamo insieme perché quello che accade ai lavoratori e alle lavoratrici della ex-Gkn riguarda tutta la città e il territorio, riguarda il modo in cui si intende il lavoro, il rapporto con la natura e il futuro. Camminiamo insieme da San Miniato a piazza Indipendenza perché quello che accade ai lavoratori e alle lavoratrici della ex-Gkn non resti nel silenzio, nell’indifferenza, nell’immobilismo. Siamo preoccupati per lo scorrere dei giorni che mettono ancor più alla prova quei lavoratori che stanno facendo lo sciopero della fame a supporto di una vertenza collettiva che va avanti da oltre 34 mesi e a tutti loro esprimiamo il nostro sostegno e la nostra vicinanza. Camminiamo per sostenere la richiesta che vengano pagati gli stipendi (sono senza stipendi da cinque mesi) e per chiedere alle istituzioni e a tutti i soggetti del territorio coinvolti di dare concretezza alla richiesta di legge regionale, al progetto di reindustrializzazione, all’azionariato popolare. Camminiamo insieme perché tutti facciano passi concreti”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)