Europee in Toscana: calo affluenza, Pd primo partito con Lega che sale al 31,4%

europee in Toscana

In Toscana il Pd resta davanti alla Lega anche se solo di 2 punti percentuali. Il Partito democratico chiude il voto europeo con il 33,31% (riguadagnando terreno rispetto alle scorse politiche), ma la Lega si avvicina con il 31,48% (era al 17,4% a marzo 2018). Il Movimento 5 stelle, che un anno fa era al 24%, ora si ferma al 12,68%. Forza Italia si attesta anche in Toscana al 5,82%, Fratelli d’Italia e’ piu’ o meno stabile al 4,93%. Sotto il 4% +Europa (al 3,05%), La Sinistra (2,60%) e Europa Verde (2,50%).

Il Pd resta il primo partito ma è sempre più tallonato dalla Lega che compie un balzo in avanti incredibile (+29% rispetto alle scorse Europee), M5s arretra mentre crollano Fi e sinistra e avanza Fdi. E’ la fotografia che esce dal voto delle Europee in Toscana. I democratici si attestano al 33,31%, lontanissimi dal boom a guida Renzi del 56,35% ottenuto alle Europee 2014, e il Carroccio non è lontano con il 31,48%: alla precedente consultazione aveva ottenuto il 2,56%. Il partito di Salvini passa da 48.639 voti a 588.727.

I 5Stelle spuntano il 12,68%, perdendo circa quattro punti rispetto al 2014: erano allora al 16,58%. Fi dimezza fermandosi al 5,82% rispetto al precedente 11,73%. La Sinistra ”non passa” in Toscana ottenendo solo il 2,60% delle preferenze mentre nel 2014 L’Altra Europa con Tsipras aveva incassato il 5,13%. In crescita Fratelli d’Italia che ottiene il 5,82% contro il 3,23% del 2014. Riguardo alle singole province – dove Pd e Lega si alternano ai primi due posti – i Dem sono in testa in tre: a Firenze dove ottengono il 42,07%, con un distacco di quasi 20 punti rispetto alla Lega (23,91); a Siena (37,56 contro il 28,75), e a Livorno (32,63 contro 29,35). La Lega è invece prima con un distacco di oltre 10 punti dal Pd a Lucca, dove prende il 39,30 (24,41 i Dem), a Grosseto col 37,99 (Pd 25,97) e Massa Carrara col 35,70 (22,78 Dem). E’ poi prima ad Arezzo con il 35,89 (Pd è al 29,66), a Pisa col 33,77 (31,39), a Pistoia col 35,30 (29,70), e a Prato col 34,47 (32,46).

L’affluenza per il rinnovo del Parlamento Europeo nella nostra regione si è assestata 65,76%  rispetto al 66,69% delle precedenti Europee del 2014. Nel comune di Firenze è stato raggiunto il 70,2% rispetto al 70,7%; Livorno 65,9% (67,6%); Prato 69,3% in entrambe le tornate europee.

Con il 33,45% dei consensi, la Lega è il partito più votato nella circoscrizione del Centro Italia (Toscana, Marche, Umbria e Lazio). Il secondo partito risulta il Pd con il 26,82%, seguito da M5s (15,95%), Fdi (6,98%), Fi (6,25%).

Per quanto riguarda i voti alle europee nel capoluoghi di provincia che in Toscana hanno visto anche il rinnovo delle amministrazioni comunali (scrutini che partiranno alle 14 di oggi):

Firenze (360 sezioni su 360) – PD (43,7%), Lega (20,2%), M5S (9,7%), FI (5,5%), FdI (5,2%), + Europa (4,9%), Europa Verde (3,8%), La Sinistra (3,79%), Pc (1,3%).

Prato (179 su 179) – Lega (33,9%), Pd (32,6%), M5S (11,5%), FI (6,2%), FdI (5.5%), Europa Verde (3,4%), La Sinistra (2%), Pc (1,5%).

Livorno (172 su 172) – Pd (35%), Lega (25,1%), M5S (16,4%), FdI (4,18%), FI (4,12%), Pc (3,79%), La Sinistra (3,35%), Europa Verde (3,22%), + Europa (2,79%).

La diretta di Controradio dello spoglio per le elezioni comunali in Toscana partirà alle 14.00 sulle frequenze 93.6-98.9 FM e sui nostri canali web e social. Dati in tempo reale, interviste, reazioni, approfondimenti con la redazione e collegamenti dai comitati elettorali.

avatar