Estremismo destra: pm contesta aggravante finalità terroristica

La procura ha contestato anche l’aggravante della finalità terroristica a padre e figlio arrestati tre giorni fa nel Senese. Oggi l’udienza di convalida davanti al gip di Siena Roberta Malavasi. “I miei assistiti hanno dichiarato di fronte al giudice di aver agito in buona fede senza rendersi conto di ciò che stavano facendo”, ha dichiarato l’avvocato dei due Francesco Pletto.

I due erano stati fermati per detenzione di armi e munizioni da guerra e attualmente sono agli arresti domiciliari nella loro abitazione di Sovicille (Siena). Per entrambi il pm Silvia Benetti ha chiesto la detenzione in carcere. I due sono stati arrestati dopo che nella loro abitazione è stato scoperto esplosivo recuperato svuotando alcuni ordigni bellici ritrovati nelle campagne senesi.
L’inchiesta aveva scoperchiato la presenza di ambienti legati all’estremismo di destra, determinando l’arresto di 12 persone per detensione abusiva di armi correlata alla costituzione di un’associazione con finalità eversiva. Il legale dei due, l’avvocato Francesco Pletto, ha fatto istanza per chiedere che i suoi assistiti possano uscire per andare a lavoro. Il gip si pronuncerà nelle prossime ore sulla convalida dell’arresto.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments