Emergenza piccioni: rapaci e cibo con anticoncezionali

piccioni firenze

L’amministrazione comunale di Scarlino (Grosseto) ha deciso di utilizzare falchi e poiane addestrati ad allontanare i piccioni con sostanze anticoncezionali allo scopo di diminuire la loro presenza. Per risolvere il problema, presente soprattutto nel centro storico, sono stati chiamati due falconieri che si occuperanno della disinfestazione.

L’intervento comprenderà anche l’asportazione di nidi e uova del volatile e l’eliminazione dei soggetti malati nelle aree di interesse del comune di Scarlino. I due operatori utilizzeranno anche altri elementi di disturbo allo scopo di diminuire il problema. L’azienda inoltre si occuperà di nutrire i piccioni con un mangime unito a sostanze anticoncezionali per frenarne la riproduzione. Come spiega la prima cittadina Francesca Travison, “C’era la necessità di contrastare la massiccia presenza di piccioni dal centro storico di Scarlino, volatili che contribuiscono a sporcare le aree comuni, impossibili poi da pulire per la formazione continua di guano, che non solo provoca criticità relative al decoro ma anche rischi per la salute dei cittadini”. Il servizio di trattamenti ambientali riguardava principalmente la derattizzazzione e la disinfestazione di zanzare e topi, tuttavia l’azienda vincitrice dell’appalto, dovrà ora cercare di contrastare questo spiacevole fenomeno.

avatar