Coronavirus:Firenze,stop canoni immobili comunali non abitativi

Franco Zeffirelli

Sospensione fino al 30 giugno degli affitti degli immobili non abitativi del Comune di Firenze a supporto delle attività ridotte, o ferme, per il Coronavirus.Lo ha deciso la Giunta comunale approvando una delibera presentata dall’assessore al patrimonio Alessandro Martini.

Sono interessati, spiega una nota di Palazzo Vecchio, circa 450 beni di dimensioni e tipologia varie: 300 sono quelli commerciali a canone pieno, il resto sono concessi con formula agevolata e affitto abbattuto a realtà del terzo settore, associazioni e soggetti che svolgono attività con finalità sociali, culturali e sportive.

La misura, ad esempio, riguarda l’ex tribunale di San Firenze dove è presente il Centro intitolato a Zeffirelli e lo Spazio Alfieri. La delibera prevede il pagamento dei canoni di locazione entro il 10 dicembre (salvo ulteriori disposizioni), senza applicazioni di sanzioni e interessi. La sospensione riguarda i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno.

“Con questo atto – ha dichiarato Martini – vogliamo venire incontro alle numerose richieste di sospensione dei termini di pagamenti che ci sono arrivate da parte dei diversi utilizzatori dei beni del patrimonio non abitativo del Comune a fronte della riduzione se non addirittura sospensione delle attività disposte dai Dpcm per il contenimento della diffusione del Covid-19”.

“Si tratta – ha dichiarato l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – di un ulteriore supporto da parte di Palazzo Vecchio per tutto il mondo culturale così fortemente penalizzato dalla pandemia. Credo che questa misura, anche se è solo una sospensione, possa andare in aiuto ai tanti operatori della cultura che abitano spazi di proprietà comunale e che si trovano ad attraversare una crisi senza precedenti”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments