Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 7 dicembre 2021

Controradio Infonews
©Controradio
Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 7 dicembre 2021
/

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

CONTRORADIO INFONEWS – Nel blitz che ha portato alla cattura di Stefano Marrucci, su cui pendeva un ordine di custodia cautelare per l’omicidio di Comeana (Prato) del 24 novembre scorso, sono state usate alcune granate stordenti non letali che sono in uso ai reparti speciali delle forze dell’ordine. Il ricercato, come gli inquirenti sapevano, era armato di una pistola. Sull’arma  verranno effettuati accertamenti balistici per stabilire se è la stessa usata per uccidere Gianni Avvisato.  Marrucci è stato arrestato per omicidio aggravato, detenzione e porto di arma da fuoco, evasione dai domiciliari, detenzione di arma e munizionamento da guerra.
CONTRORADIO INFONEWS – Un 71enne è morto sotto al motocoltivatore che stava utilizzando nel terreno di sua proprietà nelle campagne vicino al paese di Campagnatico (Grosseto), in Maremma. L’uomo, Silvano Priori, sarebbe stato trovato da alcuni parenti. Intervenuto anche il personale della Asl ed è da stabilire se sia trattato di un incidente sul lavoro. Il mezzo e la zona sono stati posti sotto
sequestro.
CONTRORADIO INFONEWS – Nei controlli sul green pass rafforzato la guardia di finanza di Orbetello (Grosseto) ha individuato un ristorante dove era al lavoro una dipendente priva di certificato verde anti-Covid. Sanzioni sono scattate per lei e anche per il titolare che non ha vigilato e verificato che la lavoratrice avesse il green pass. In generale, debutto senza problemi emergenti per il super Green pass nei pubblici esercizi toscani.
CONTRORADIO INFONEWS – Stato di agitazione dei lavoratori dell’Asl Toscana sud est. Lo rende noto la Rsu dell’Asl spiegando che la proclamazione è stata decisa “dopo che la richiesta di 220 infermieri, inoltrata dall’Azienda alla Regione Toscana in agosto, è stata resa vana dal blocco delle assunzioni”. “Il riacutizzarsi dell’emergenza pandemica  – sottolinea la Rsu in una nota -, e il dovere di garantire comunque il mantenimento della rete ordinaria dell’assistenza stanno mettendo in seria difficoltà il personale del comparto”.

CONTRORADIO INFONEWS – Morto Marino Pedani, nome di battaglia Lampino, ultimo partigiano che era rimasto a Vinci (Firenze). Lo rende noto il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia. Pedani, presidente onorario dell’Anpi di Vinci. Antifascista fin dall’età di 16 anni. Il suo nome di battaglia era Lampino.  L’ultimo saluto, “sarà oggi in un luogo simbolico di Vinci, nel Giardino di Villa Reghini, dedicato a Sandro Pertini, sotto la lapide che ricorda i partigiani.

Ex caserma Lupi di Toscana, ok del Consiglio alla trasformazione del 70% in housing sociale. Approvato il piano particolareggiato con variante al Piano strutturale e al regolamento urbanistico presentato dall’assessora Cecilia Del Re.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments