Consolato della Lituania di Firenze coordina raccolte aiuti Ucraina

Consolato della Lituania

Firenze, Consolato della Lituania a Firenze in prima linea per aiutare il popolo dell’Ucraina insieme a Istituto di San Martino, ente impegnato in attività di beneficenza.

Consolato della Lituania e Istituto di San Martino, è stato spiegato durante una conferenza stampa a Palazzo Vecchio col presidente del consiglio comunale Luca Milani che ha dato rilievo al loro impegno, sono “coordinatori di un nucleo operativo che mira a sostenere il popolo ucraino e sta avendo una notevole affluenza”.

Il console lituano a Firenze, Roberto Lupi, che lavora insieme alla “ambasciatrice della solidarietà” Raissa Kravchenko, ha raccontato “che dal 2011 va avanti la collaborazione con l’Istituto Scudi di San Martino, collaborazione ora intensificata per ciò che accade in Ucraina.

C’è un coordinamento delle operazioni per far arrivare beni di prima necessità e ci sono tanti volontari ucraini, lituani ma anche russi, a testimonianza che i russi che ragionano sono vittime del sistema. Come volontaria abbiamo anche Edita Pucinskaite, ex campionessa di ciclismo” lituana.

Tra le vicende, ha raccontato il presidente dell’Istituto Scudi di San Martino Roberto Lupi, “c’è quella del nostro ambasciatore della solidarietà George Georgescu, in passato primo violoncello del Maggio Musicale Fiorentino. Ha deciso di fare una serie di spettacoli, il primo probabilmente sarà ad Arezzo, il cui ricavato andrà a sostenere l’Ucraina attraverso l’acquisto di beni di prima necessità”.

La delegata di Arezzo dell’Istituto Scudi di San Martino Anamaria Popa ha sottolineato di “aver messo a disposizione il mio negozio come punto di raccolta. Mi sono emozionata nel vedere il cuore delle persone: abbiamo riempito un tir di viveri, arrivato a Suceava, in Romania grazie all’Istituto Scudi di San Martino che ha provveduto alle spese del trasporto”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments