Comune fa “passo indietro” sulla chiusura della rotatoria della stazione

Tassisti: arrivare in centro è impossibile. Stamattina traffico in tilt.

Traffico bloccato da stamani nell’area della stazione a Firenze, dove dalle ore 10 è partito
un riassetto generale della viabilità della zona per un’annunciata riorganizzazione dei lavori della tramvia.

Intorno all’area si sono formate subito lunghe file di auto, nonostante l’impegno profuso da decine di vigili urbani sul posto per cercare di agevolare in qualche modo la circolazione.
La situazione di tilt è durata per tutta la mattina.

“Arrivare in centro in taxi è impossibile, la zona della stazione è off limits, per fare un
chilometro si impiega un’ora. Per prevenire le solite polemiche, informiamo clientela e cittadinanza che le nostre auto non riescono ad arrivare nella zona della stazione centrale per motivi indipendenti dalla nostra volontà”. Lo affermano in una nota congiunta Socota e Cotafi, le due cooperative che gestiscono il servizio taxi a Firenze.

“Oggi – ricordano il 4242 e il 4390 – è chiusa la rotonda della stazione a causa dei lavori della tramvia. Un caos annunciato che si è puntualmente presentato. Il traffico da via Nazionale è lentissimo, si procede a passo d’uomo. E’ stato eliminato l’attraversamento della rotonda che da via Nazionale permette di arrivare alla scalinata e sono stati modificati i tragitti dei bus e delle auto”.

“Non sappiamo come ovviare a questo stato di cose, che non dipende da noi – spiegano Socota e Cotafi -. Prendiamo atto diquanto sta accadendo e ribadiamo a clienti e cittadini che un traffico praticamente fermo in centro e di conseguenza a rilento in altre parti della città, ha effetto anche sul servizio taxi. Per spiegare agli utenti la situazione, abbiamo messo un nostro steward alla stazione di Santa Maria Novella. Altro non possiamo fare”.

L’assessore Giorgetti, dopo le problematiche sorte dalla chiusura della rotatoria, ha annunciato che “è stata annullata l’ordinanza, è stata riaperta la rotatoria e abbiamo chiesto nei prossimi due-tre giorni di fare delle modifiche ai cantieri della tramvia e poi di rifare l’ordinanza per la chiusura della rotatoria”.

“Quindi – continua – noi pensiamo con quest’intervento che rifaremo nei prossimi due-tre giorni che abbiamo già concordato con l’impresa, di migliorare noteovlmente la mobilità intorno alla stazione”.

“Inutile insistere su una cosa che può funzionare e non funziona ma che fra tre giorni può funzionare meglio – conclude -. Passo indietro? Sì, oggi la rotatoria resta aperta e passeranno tutti i mezzi. Fra due o tre giorni richiuderemo la rotatoria e scaricheremo soprattutto via Nazionale da una serie di bus che andavano all’autostazione vuoti.”

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments