Codacons: caro-scuola in Toscana rincari fino a +10%

controradio news

In Toscana il caro-scuola porta con l’inizio del nuovo anno rincari medi del 7%, con punte del +10% per i prodotti griffati, e tra libri e materiale la spesa può arrivare fino a 1.300 euro a studente.

Lo afferma il Codacons avvisando che “tra i giovanissimi della Toscana spopola il materiale firmato da youtuber, influencer, personaggi famosi e squadre di calcio. Prodotti che segnano in regione le tendenze per l’anno scolastico 2022/2023 e che vengono venduti sul web a prezzi stratosferici” ma si può anche risparmiare e il Codacons
consiglia alle famiglie di tenere lontani dalle tv i figli poiché in questo periodo c’è un bombardamento di pubblicità mirate.

Secondo l’associazione la spesa per il corredo scolastico completo per l’intero anno può raggiungere quota 588 euro a studente se si scelgono solo prodotti griffatissimi a cui va
aggiunto il costo per i libri di testo (tra 300 e 600 euro a studente a seconda della scuola e del grado istruzione) e quello per il materiale tecnico (compassi, righe e squadre, goniometri, dizionari) per cui la spesa complessiva può arrivare quest’anno a quota 1.300 euro a studente. Per uno zaino griffato si va oltre 200 euro – segnala l’associazione – mentre un astuccio ‘griffato’ completo (con penne, pennarelli, matite, gomme ecc.)
costa fino a 60 euro. Un diario di marca raggiunge la soglia dei30 euro.

Tuttavia, per il Codacons “risparmiare è possibile” seguendo dei consigli pratici “che possono abbattere la spesa per il materiale scolastico anche del 40%”. Tra questi, l’indicazione è di “non inseguire le mode e gli influencer. In questi giorni tutte le televisioni stanno bombardando i vostri figli con pubblicità mirate agli acquisti necessari per la scuola. Allontanateli dalla Tv e non fatevi condizionare dal mercato pubblicitario. Non inseguendo le mode, per il corredo potreste spendere il 40% in meno, acquistando prodotti di identica qualità”, inoltre “nei supermercati si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto alla cartolibreria”.

“Anche rinviare gli acquisti” e “aspettare i professori per le cose più tecniche (dal compasso ai dizionari), per attendere le disposizioni dei professori”, è utile per evitare compere superflue o carenti”. Un modo per risparmiare sono i libri usati oppure andare in e-commerce sul web dove i libri scolastici sono a prezzi scontati fino al 20% rispetto ai negozi.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments