Gio 9 Feb 2023
HomeToscanaCronacaCgil Toscana, presidio alla Camera lavoro di Firenze

Cgil Toscana, presidio alla Camera lavoro di Firenze

Firenze, “Domenica 10 ottobre, la Camera del lavoro in Borgo Greci sarà aperta dalle ore 10:00, fino al pomeriggio, previsto un presidio”. È quanto annunciato, in una nota, dalla Cgil Toscana e Firenze.

La Cgil Toscana invita “i lavoratori e la cittadinanza alla partecipazione e alla solidarietà in risposta a quanto successo oggi nella capitale. Alla stessa ora, a Roma in Corso Italia si svolgerà l’assemblea generale dell’organizzazione per decidere come rispondere ai fatti di sabato sera”

Un presidio è in programma, sempre domani, a partire dalle ore 10, a Livorno davanti alla sede Cgil di via G. Ciardi 8 per “denunciare l’inaccettabile assalto messo in atto oggi nei confronti della nostra sede nazionale di Roma da parte di alcuni esponenti di Forza Nuova e no-vax”, si legge in una nota della Cgil Livorno.

Arrivano intanto i primi commenti, dalle autorità politiche locali all’assalto alla sede Cgil avvenuto nel corso della manifestazione No Green Pass a Roma, guidato dai leader neofascisti Roberto Fiore e Giuliano Castellino.

“Chi ha assalito la sede della Cgil con violenza inaudita e fascista va punito con severità. Dietro la retorica dei no green pass vi sono movimenti pericolosi. Chi li ha istigati anche indirettamente è altrettanto responsabile. Solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori”. Lo ha scritto su Twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Piena solidarietà alla Cgil e alle forze dell’ordine. A Roma non è stata protesta ma violenza fascista. Con unità respingiamo questi atteggiamenti e continuiamo a vaccinarci ripartendo in sicurezza”. Lo ha scritto sui social il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

1 commento

guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni Sighele
Admin
1 anno fa

Corteo

79C44286-ED65-4479-93EE-008CFAF97DF6.jpeg

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.