Cecina, Covid: 36 positivi su 4.971 persone a test

autotracciamento
Copyright: imagoeconomica

Sono invece  11 le persone  risultate positive al Coronavirus dopo che si sono sottoposte allo screening di massa organizzato a Certaldo (Firenze) la scorsa settimana per la campagna ‘Territori Sicuri’ della Regione Toscana.

4.971 tamponi  molecolari effettuati e  36  positivi,  con una percentuale dello 0,7%. Questi sono i dati dello screening di massa effettuato nel territorio comunale di  Cecina (Livorno), (zona rossa Covid) all’interno del progetto ‘Territori Sicuri’. I dati sono stati forniti dal
laboratorio di virologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana secondo quanto riferisce un comunicato stampa.

“Il progetto si screening  – spiega una nota – è stato coordinato dalla Asl Toscana Nord ovest, grazie all’apporto del Comune di Cecina e delle Associazioni di Volontariato. Per testare l’eventuale positività sono stati usati tamponi antigenici di ultima generazione inviati per la diagnosi al laboratorio di virologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana” e “il tampone antigenico positivo viene automaticamente ritestato, trasformandolo in tampone molecolare tradizionale”.

Sono invece  11 le persone che risultate positive al Coronavirus dopo che si sono
sottoposte allo screening di massa organizzato a Certaldo (Firenze) la scorsa settimana, sempre  per la campagna ‘Territori Sicuri’ della Regione Toscana. Il dato è stato fornito dal Comune in una nota, spiegando che sono stati eseguiti tamponi su un totale di circa 3.200 persone. Tra i positivi allo screening  ci sono quattro appartenenti allo stesso nucleo familiare.

“Sette persone comprese nello screening  – spiega il Comune di Certaldo – sono risultati a bassa carica da sottoporre a nuovo tampone di conferma, mentre 13 tamponi sono risultati ‘invalidi’. I restanti accertamenti sono risultati negativi”.

Come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione, Eugenio Giani, le scuole della cittadina resteranno chiuse fino a venerdì 12 marzo compreso a causa dell’alto numero di contagi emersi nelle ultime settimane.

E’ stato infine attivato presso l’Upcm Institute for health di Chianciano Terme (Siena) uno
specifico percorso di riabilitazione post Covid-19. Il programma prevede azioni di valutazione e recupero motorio, respiratorio, neurologico metabolico, ad opera di un team multidisciplinare composto da cardiologo, fisioterapista, pneumologo, nutrizionista e psicologo.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments