Cascina: 15 striscioni anti-Salvini appesi a balconi

Gli striscioni sono firmati “Zorro”. Cascina (Pisa) è il primo comune toscano dove la Lega è salita al governo del municipio.

Una protesta anti-Salvini rilanciata attraverso i social e dilagata tra i residenti della cittadina di circa 45.000 abitanti dove è sindaco Susanna Ceccardi, leader regionale del Carroccio. Sui lenzuoli bianchi compare quasi sempre la scritta “restiamo umani” firmati con la Z di Zorro, l’eroe divenuto il simbolo della protesta contro il ministro dell’Interno.
Uno degli striscioni è stato affisso in Corso Matteotti, via centralissima di fronte al municipio.

“Da oggi – scrive uno degli autori della protesta su Fb – qualcosa è cambiato a Cascina. Basta alzare gli occhi al cielo per vederli: sono decine gli striscioni appesi ai balconi e alle finestre, tutti riportano lo stesso messaggio: ‘Restiamo umani’, firmato con la lettera Z, richiamo evidente a Zorro, l’eroe mascherato che da giorni è divenuto simbolo nelle piazze italiane della protesta contro Salvini. Due parole semplici – continua nella dichiarazione il partecipante alla protesta – slogan di chi contesta i disvalori portati avanti dall’ideologia di una destra sempre più estrema. Diventano un messaggio potente a pochi giorni dalle elezioni che vedranno la sindaca Susanna Ceccardi correre per il Parlamento europeo”.

Contiunua insomma la tendenza dello striscione contro il ministro. Solo pochi giorni fa, a Firenze ne compariva uno molto spiritoso.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments