Gio 25 Lug 2024

HomeToscanaPoliticaBallottaggi: Rossi, 'Toscana siolida a sinistra, per regionali evitare divisioni'

Ballottaggi: Rossi, ‘Toscana siolida a sinistra, per regionali evitare divisioni’

“Anche il primo turno delle amministrative in Toscana era andato bene, avevamo ripreso 128 Comuni”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, a commento dei risultati dei ballottaggi delle elezioni comunali.

“La Toscana – afferma Enrico Rossi – si conferma solida nel suo ancoraggio a sinistra, ha costruito un argine contro la cosiddetta destra estrema, contro anche una cultura politica che le è estranea e poi ha anche dato un giudizio sull’inadeguatezza della classe politica dirigente che esprimono sia la Lega che il M5s”.
“Il quadro generale che ne esce – ha aggiunto -, mettendo anche la vittoria straordinaria conseguita al primo turno, a Firenze, Empoli e in tante altre città, è che ci possiamo preparare di buona lena, senza sottovalutazioni, ma anche con forza, alla sfida delle regionali del 2020”.

Per Rossi, “allo stesso tempo non bisogna essere particolarmente euforici perché le vittorie sono state particolarmente combattute. La destra è ancora molto forte, ci sono anche sconfitte che non ci saremmo aspettati e che sono dolorosissime come quella di Piombino, dove a mio parere oltre che ovviamente anche a vicende politiche locali, c’è sullo sfondo un tema che pesa ed è la necessità che la sinistra ed il Pd trovino un radicamento più forte fra i lavoratori ed il mondo del lavoro”.

Riguardo a quali errori non commettere in vista delle regionali del 2020, Rossi ritiene si debba evitare “prima di tutto le divisioni. Noi vinciamo laddove diamo un segnale di serenità, di unità, laddove non ci sono corse ed arrembaggi alle poltrone”.

Chiara Brilli ha intervistato il presidente Enrico Rossi

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)