Attacchi no vax, solidarietà di Giani a Mazzeo e a giornalisti minacciati

Giani

Attacchi no vax, solidarietà di Giani a Mazzeo e ai giornalisti minacciati. “Gli inquisitori no vax continuano ad aggredire la libertà di chi sceglie la via della responsabilità.

 

Accanto alla solidarietà ad Antonio Mazzeo, di nuovo oggetto di attacchi, esprimo la condanna per l’attacco all’informazione, a ToscanaMedia News e a Qui news, come già alle tv locali fatte oggetto di aggressioni negli ultimi tempi: giornalisti, testate e piattaforme che non sono al servizio di chi vorrebbe negare la libertà scegliere per la salute di tutti. Chi pensa di vincere con la violenza ha già perso e noi, i non violenti, siamo una moltitudine. Solidarietà ai giornalisti che fanno il loro dovere con libertà e coscienza”.

Lo dichiara il presidente Eugenio Giani a commento dei nuovi episodi di aggressione no vax nei confronti del presidente del Consiglio regionale e delle testate e dei giornalisti di ToscanaMedia News e di Qui news.

Nuovo attacco no vax via Facebook in Toscana che stavolta infatti ha preso di mira ToscanaMedia News e le testate locali QuiNews, le cui pagine sono state invase da centinaia di commenti contro le vaccinazioni e anche contro i giornalisti, con frasi a sostegno di atti vandalici come quelli registrati in queste ultime settimane nei confronti di alcune emittenti tv locali. Lo rende noto il Consiglio regionale della Toscana, il cui presidente Antonio Mazzeo è stato più volte oggetto di analoghi episodi, l’ultimo in ordine di tempo oggi.

Da Mazzeo “ferma a nome di tutta l’Assemblea regionale. Questi atti inqualificabili, che vorrebbero essere intimidatori contro professionisti e contro tutte le persone che con responsabilità e senso civico si sono sottoposti alla vaccinazione – sottolinea in una nota -, non intimoriscono e certo non fermeranno il lavoro di ToscanaMedia News e QuiNews”. Mazzeo esprime “piena solidarietà ai tanti giornalisti che sono stati colpiti da offese e commenti deliranti ma continuano a stare in prima linea per informare cittadine e cittadini”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments