Ateneo Firenze: istituite 19 borse di studio per studenti ucraini

Ateneo Firenze borse di studio
La ministra in collegamento all'inaugurazione dell'anno accademico Unifi

Nel piano dell’Ateneo di Firenze anche 12 contratti di Visiting professor/invited lecturer per docenti, posti in residenze universitarie, tasse prorogate e corsi d’italiano.

Diciannove borse di studio per chi è iscritto o intende iscriversi a un corso di laurea o di dottorato dell’Ateneo e 12 contratti di Visiting professor/invited lecturer per docenti, ricercatrici e ricercatori con un impegno complessivo di oltre 330 mila euro sono le azioni concrete di sostegno a favore degli universitari ucraini decise dal Consiglio di amministrazione dell’Università di Firenze. L’Ateneo, si spiega in una nota, raccoglie l’invito di Maria Cristina Messa, ministro dell’Università e della Ricerca, promuovendo azioni di accoglienza e di solidarietà per venire incontro a studentesse, studenti, ricercatrici e ricercatori, coinvolti nelle circostanze drammatiche del conflitto in corso.

Le misure decise saranno realizzate secondo criteri previsti in appositi bandi. Unifi, inoltre, mette a disposizione 15 posti letto nelle residenze universitarie ‘Via Romana’ e ‘Mario Luzi’, a favore di studenti, ricercatori e professori ucraini; a queste disponibilità si aggiungeranno altri posti letto da parte di enti e associazioni del territorio che hanno già dichiarato la loro disponibilità. Verranno offerti, si spiega ancora, corsi di lingua italiana, a cura del Centro linguistico di Ateneo e del Centro di servizi culturali per stranieri. In considerazione del conflitto e della crisi economica che coinvolge i Paesi dell’area, conclude la nota, è stata anche decisa la proroga della scadenza del pagamento della seconda rata delle tasse universitarie al 31 luglio 2022 per gli studenti iscritti all’Ateneo ucraini, russi, moldavi e bielorussi.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments